Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings

Simu Liu, star dell’atteso Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings, ha ammesso di aver quasi pianto la prima volta che ha indossato il suo costume da supereroe. Come parte dei continui sforzi del MCU per portare nuovi personaggi sul grande schermo, lo studio ha annunciato nel 2019 che Shang-Chi avrebbe avuto un film da solista. La notizia è arrivata al Comic-Con di San Diego e il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha anche confermato che Liu, star di Kim’s Convenience, avrebbe interpretato il ruolo del maestro del Kung-Fu.

 

La Marvel ha tenuto nascosti i dettagli su Shang-Chi finora: basti pensare che lo studio è riuscito a iniziare e completare le riprese annunciando soltanto tre membri del cast in via ufficiale. La produzione del film è terminata nell’ottobre 2020 dopo lo stop prolungata a causa del COVID-19. La Marvel ha confermato il cast principale verso la fine dell’anno, ma ad oggi non è stato ancora rilasciato alcun materiale promozionale. Le foto dal set trapelate online sono state davvero poche, quindi i fan non hanno ancora idea di quale sarà il look del celebre maestro del Kung-Fu. Tuttavia, Liu ha parlato di com’è stato indossare il costume per la prima volta.

Iscriviti a Disney+ e inizia a guardare le più belle storie Marvel e molto altro!

In una recente intervista con Toronto Life in occasione della quinta stagione di Kim’s Convenience, a Simu Liu è stato chiesto com’è stato essere coinvolto nel MCU e interpretare il primo supereroe asiatico. Gli è stato anche chiesto del momento più incredibile vissuto durante la produzione, e l’attore ha indicato la volta in cui ha indossato per la prima volta il costume di Shang-Chi. Liu non ha ovviamente fornito alcun dettaglio sull’abito, ma ha detto di essersi particolarmente commosso a causa dell’importanza che l’arrivo dell’eroe al cinema avrà per moltissime persone.

“La prima volta che ho provato il costume da supereroe di Shang-Chi. La Marvel non ha mai avuto un personaggio asiatico, quindi è stato un momento così raro e di grande impatto, per me come attore ma anche per le persone che sono come me. Ho quasi pianto. È stato davvero emozionante. E poi, naturalmente, il quinto giorno pensavo già: ‘Oh mio Dio, odio questa cosa, perché ci sono così tante cerniere?’.”

Shang-Chi può battere Iron Man o Hulk secondo Simu Liu

Sempre nel corso della medesima intervista, è stato chiesto a Simu Liu di scegliere un vincitore tra quattro personaggi Marvel: Shang-Chi, Iron Man, Hulk e Vedova Nera. Chiaramente, Liu non ha esitato a mostrare sostegno al proprio alter ego, dichiarando: “Vinco io! Shang-Chi. Potrei discuterne da fan per ore, ma ora che sono all’interno del gioco, devo pensare che potrei affrontare qualcuno di questi ragazzi. Shang-Chi può sicuramente tirare un bel pugno. Per quanto riguarda le sue altre abilità e poteri, dovrete aspettare e vedere.”

L’uscita nelle sale di Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings è fissata al 7 maggio 2021. Destin Daniel Cretton, acclamato regista di Short Term 12 e The Glass Castle (di recente è uscito il suo ultimo lavoro Il Diritto di Opporsi, con Michael B. Jordan, Jamie Foxx e Brie Larson) è stato scelto per dirigere il film che vanta la sceneggiatura di Dave Callaham (The Expendables, Godzilla, Wonder Woman 1984).

Vi ricordiamo che nei panni del protagonista ci sarà l’attore canadese Simu Liu, visto di recente nella commedia di Netflix Kim’s Convenience. Insieme a lui, nel cast, figureranno anche Tony Leung Chiu-wai nei panni del Mandarino, e Awkwafina, che dovrebbe interpretare un “leale soldato” del Mandarino, e se è vero che il villain qui sarà il padre di Shang-Chi, in tal caso ci sono ottime possibilità che si tratti di Fah Lo Suee. Chi ha letto i fumetti saprà che è la sorella dell’eroe del titolo e che il suo superpotere è l’ipnosi.