Kevin Feige
Foto credit: Gage Skidmore from Peoria, AZ, United States of America, CC BY-SA 2.0 , attraverso Wikimedia Commons
- Pubblicità -

Gli spettatori si stancheranno mai dei film supereroe? Il capo della Marvel Studios Kevin Feige non lo crede, ed è quello che ha sostenuto in una nuova intervista podcast, dichiarando che ci sono 80 anni di storie “rivoluzionarie” raccontate nei fumetti Marvel che possono adattarsi a “generi diversi”.

 
 

Lavoro ai Marvel Studios da oltre 22 anni, e la maggior parte di noi qui ai Marvel Studios sono insieme da circa un decennio o più“, ha detto Kevin Feige  su “The Movie Business Podcast”, condotto da Jason E. Squire, un autore e professore alla USC School of Cinematic Arts. “Probabilmente dal mio secondo anno alla Marvel, la gente mi chiedeva: ‘Bene, quanto durerà? Questa moda dei film a fumetti finirà?‘”

Kevin Feige ha continuato: “Non ho davvero capito la domanda. Perché per me era come dire dopo ‘Via col vento’, ‘Bene, quanti altri film possono essere tratti dai romanzi? Pensi che il pubblico si arrabbierà per i film adattati dai libri?’ Non lo chiederesti mai perché c’è una comprensione intrinseca tra la maggior parte delle persone che un libro può essere qualsiasi cosa. Un romanzo può avere qualsiasi tipo di storia. Quindi tutto dipende da quale storia stai traducendo. I lettori non di fumetti non capiscono che è la stessa cosa nei fumetti.”

Facendo riferimento al ricco catalogo di fumetti Marvel, che risalgono al 1939, Feige ha affermato che ci sono innumerevoli storie che lo studio può adattare in vari generi. Ci sono 80 anni delle storie più interessanti, emozionanti e rivoluzionarie che sono state raccontate nei fumetti Marvel, ed è un nostro grande privilegio poter prendere ciò che abbiamo e adattarlo“, ha detto. “Un altro modo per farlo è adattarli a generi diversi e a quali tipi di film vogliamo realizzare“.

Feige ha concluso: “Ho scoperto che se raccontiamo la storia nel modo giusto e la adattiamo in modo tale che il pubblico ancora ci stia seguendo oltre 22 anni dopo… possiamo [fare] qualsiasi tipo di film che condividono due cose: il logo dei Marvel Studios sopra il titolo e un seme di un’idea dalla nostra storia editoriale.”

- Pubblicità -