Ryan Reynolds definisce X-Men Origins: Wolverine “una discarica in fiamme”

-

Le battute reciproche tra Hugh Jackman e Ryan Reynolds in seguito all’annuncio di Deadpool 3 sono state molto divertenti, e questo scambio ha riportato alla luce la conversazione su uno dei peggiori adattamenti a fumetti di cui proprio Jackman è stato protagonista: X-Men Origins: Wolverine.

Prima di riscattare il personaggio nei film di Deadpool, Reynolds ha effettivamente interpretato una versione del personaggio nel film, e l’empio abominio che è emerso per combattere il Logan di Jackman alla fine del film rimane uno degli elementi più ridicolizzati di qualsiasi film di fumetti fino ad oggi.

In occasione di una recente apparizione pubblica, Ryan Reynolds ha parlato proprio del film in questione, e mentre ha elogiato il suo co-protagonista per essere così gentile e generoso con i suoi colleghi, non ha potuto resistere all’opportunità per mantenere viva la loro finta faida di lunga data.

“Tutti si aspettano che io sventri Hugh Jackman, ma dirò che è stato una delle prime star del cinema con cui abbia mai lavorato, nel 2007, in una discarica in fiamme chiamato X-Men Origins Wolverine – quello era su di lui”, ha detto Reynolds. “E quello che mi ha colpito di lui è che era così gentile. È stata una delle prime persone che ho visto a quel livello a trattare il ristoratore allo stesso modo del regista, del produttore o del capo dello studio. Trattava tutti allo stesso modo. E sai che quel tipo di impressione si diffonde. E penso che Hugh Jackman sia probabilmente responsabile di molte persone migliori che lavorano nello strano e meraviglioso mondo dello spettacolo. Quindi sì. Anche [frick] quel ragazzo.”

Sebbene Origins abbia avuto alcuni punti salienti (Victor Creed di Liev Schreiber, per esempio), non riusciamo a essere in disaccordo con la valutazione del film di Reynolds.

Deadpool 3, quello che sappiamo

Shawn Levy dirigerà Deadpool 3. Rhett Reese e Paul Wernick, che hanno già firmato i primi due film sul Mercenario Chiacchierone, scriveranno anche Deadpool 3, basandosi sui fumetti creati da Rob Liefeld, confermandosi nella squadra creativa del progetto, dopo che per un breve periodo erano stati sostituiti da Lizzie Molyneux-Loeglin e Wendy Molyneux.

Oltre a Ryan Reynolds non ci sono nomi confermati nel cast del film. In Deadpool 2 c’erano Josh Brolin nel ruolo di Cable e Zazie Beetz in quello di Domino, mentre il primo film vedeva la presenza di Morena Baccarin come Vanessa e T.J. Miller come Weasel. Nel cast è stato anche confermato Hugh Jackman, che torna a rivestire i panni di Wolverine/Logan, dopo la sua gloriosa uscita di scena nel 2017 in Logan, di James Mangold.

Paul Wernick e Rhett Reese hanno dichiarato sul film: “È una meravigliosa opportunità per i pesci fuor d’acqua. Deadpool è un pazzo al centro di un film. Far cadere un pazzo in un mondo molto sano di mente, è oro puro. Sarà davvero divertente.” Deadpool 3 uscirà il 6 settembre 2024.

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -