suicide squad 2 Guardiani della Galassia

Sono tante le domande che sono sorte ai fan dopo l’inaspettato licenziamento di James Gunn dalla regia di Guardiani della Galassia 3 qualche settimana fa. Superato lo shock di questo cambio di rotta del franchise della Disney, è tempo però di pensare agli eventuali cambiamenti di stile che dovranno essere apportati al terzo capitolo.

 
 

Come quello che riguarda la musica. Chi ha visto i primi due film della saga saprà quanto l’impronta musicale sia fondamentale per la stessa storia dei personaggi. James Gunn sceglieva personalmente la colonna sonora e, come rivelato ad un fan in un tweet del 2017, obbligava gli attori a recitare con le stesse canzoni sul set.

Ovviamente il regista aveva già scelto quali brani avrebbero dovuto far parte della playlist del Vol. 3 e ora ci si chiede se anche questi siano destinati ad essere cestinati insieme a tutto il resto. La questione sembra superficiale ma non lo è affatto. Gunn infatti aveva inserito la colonna sonora nello script consegnato alla Disney che, probabilmente, sarà lo stesso che verrà portato sul grande schermo prossimamente. In qualche modo, quindi, la direzione del regista sopravvivrà in questa fondamentale scelta.

C’è però da aggiungere che la pre-produzione di Guardiani della Galassia 3 è al momento ad un punto morto. Sebbene la Disney non abbia cancellato il film, alcune fonti rivelano che gli impiegati assunti per la preparazione delle riprese siano stati invitati a “cercare un nuovo lavoro”. Gli stessi attori del cast, dopo il licenziamento, a loro avviso, ingiusto di Gunn si sono detti pronti ad abbandonare il progetto, lasciando così la trilogia incompiuta.

Fonte: Comicbook.com