James Gunn replica, dopo il licenziamento da parte di Disney

-

Poche ore fa è stata diffusa la notizia che James Gunn è stato licenziato dalla Disney dal team dei Marvel Studios e quindi dalla regia di Guardiani della Galassia Vol. 3. La motivazione era legata a dei tweet risalenti a oltre dieci anni fa che contenevano commenti poco opportuni sulla pedofilia e la violenza sulle donne.

Non si è fatta attendere la replica ufficiale del regista che dichiara: 

“Le mie parole di quasi un decennio fa, all’epoca, erano un tentativo completamente fallito di essere provocatorio. Ho rimpianto per molto tempo di averle scritte, non solo perché erano stupide, per niente divertenti, profondamente insensibili, e certamente per nulla provocatoria come avevo sperato, ma anche perché non riflettono la persona che sono oggi o che ero all’epoca.”

“Indipendentemente da quanto tempo è passato, capisco e accetto la decisione di oggi. Anche in questi anni, mi sono sempre preso la piena responsabilità per il modo in cui mi sono sempre comportato. Tutto ciò che posso fare, ora, oltre a offrire le mie sincere e profonde scuse, è essere il migliore essere umano possibile: accettare, comprendere, impegnarmi per la parità ed essere molto più attento alle mie dichiarazioni pubbliche e in merito ai miei obblighi nei confronti del mio personaggio pubblico. A tutti coloro che lavorano nel mio settore e oltre, offro nuovamente le mie più profonde scuse. Amore a tutti.”

Chiara Guida
Chiara Guida
Laureata in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è una gionalista e si occupa di critica cinematografica. Co-fondatrice di Cinefilos.it, lavora come direttore della testata da quando è stata fondata, nel 2010. Dal 2017, data di pubblicazione del suo primo libro, è autrice di saggi critici sul cinema, attività che coniuga al lavoro al giornale.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -