the flash

È stato rimandato ancora il film standalone su The Flash, in programma alla Warner Bros e per il quale il primo ciak era previsto per marzo 2018. Adesso il film entrerà in produzione nel 2019 e l’arrivo al cinema non giungerà prima del 2021. A causa dei molti cambi alla produzione e alla regia del film, la Warner ha annunciato un ulteriore ritardo nell’inizio della produzione.

 

Al momento, la Warner Bros ha affidato la regia del film a Jonathan Goldstein e John Francis Daley, autori di Game Night – Indovina chi muore stasera?, mentre la storia sarà ancora un adattamento di Flashpoint, firmato da Geoff Johns. Secondo il nuovo report, il film entrerà in produzione ora all’inizio del 2019, ma sarà difficile rispettare la data d’uscita del 2020, prevista in precedenza.

Variety riporta che il motivo del ritardo nella produzione è da attribuire a dei problemi nella realizzazione della sceneggiatura, che non è ancora completa. Per quanto riguarda invece i protagonisti del film, Ezra Miller è sempre legato al ruolo che ha interpretato in due cameo di Batman v Superman: Dawn of Justice e Suicide Squad e in Justice League, dove si è messo in gioco per la prima volta.

The Flash: possibili indizi su trama, villain e cast del film

Kiersey Clemons ha recentemente confermato che tornerà nei panni di Iris West dopo che la sua scena era stata tagliata da Justice League. Dunque sembrerebbe che la Warner bros. abbia grandi progetti per lei nello standalone.  Inoltre, come riportato nelle ultime settimane, anche Billy Crudup tornerà per interpretare Henry Allen, personaggio introdotto in Justice League.

Fonte: Variety