Dopo il difficile giorno passato ieri con la presentazione in concorso di Knight of Cups, il quinto giorno della Berlinale 2015 mostra il suo titolo migliore sinora: El Club (The Club) del regista cileno Pablo Larraìn, che puzza di Orso d’Oro. Finalmente un’opera che scalda la platea della stampa internazionale e raccoglie tantissimi applausi. Un film claustrofobico, un labirinto senza uscita sulla condizione umana, la fede assoluta e il rapporto con il nostro corpo, la nostra sessualità. Non della stessa qualità il film tedesco As We Were Dreaming di Andreas Dresen, un film piuttosto statico su un gruppo di adolescenti tedeschi che prova a parlare un linguaggio pop, ma fallisce. Domani il gran giorno di Wim Wenders.

http://youtu.be/ZTJmrYwJfHc?list=UUY-_0VBZ3Eku9O6RJ5wqOTA