Alessandro Gassman

Figlio d’arte, Vittorio Gassmann è ad oggi uno degli attori più apprezzati e richiesti del panorama italiano. Negli anni ha saputo costruirsi una carriera di tutto rispetto, seguendo inizialmente le orme del padre Vittorio per poi trovare la propria strada come interprete e regista. Ad oggi l’attore vanta numerose collaborazioni con alcuni dei più apprezzati autori del cinema italiano, e allo stesso tempo non gli manca l’affetto del grande pubblico.

 
 

Ecco 10 cose che non sai di Alessandro Gassmann.

Alessandro Gassmann carriera

1. I film. L’attore esordisce al cinema nel 1984 con il lungometraggio Mi faccia causa, diretto da Steno. Successivamente prende parte a numerosi film, tra cui si annoverano I soliti ignoti vent’anni dopo (1987), Uova d’oro (1993), Facciamo fiesta (1997), Il bagno turco (1997), Teste di cocco (2000), Transporter: Extreme (2005), Caos calmo (2008), Ex (2009), Basilicata coast to coast (2010), Viva l’Italia (2012), Razzabastarda (2013), Tutta colpa di Freud (2014), Il nome del figlio (2015), Se Dio vuole (2015), Gli ultimi saranno ultimi (2015), Non c’è più religione (2016), Il premio (2017), Non ci resta che il crimine (2019) e Mio fratello rincorre i dinosauri (2019).

2. Le serie Tv. Particolarmente ricca è anche la carriera televisiva dell’attore, che negli anni ha preso parte a diverse serie o mini serie, come La guerra è finita (2002), Codice rosso (2006), I Cesaroni (2008), Una grande famiglia (2012-2015) e I bastardi di Pizzofalcone (2017-in corso). Numerosi anche i film TV interpretati dall’attore, come Nuda proprietà vendesi (1997), Un Natale per due (2011) e Un Natale con i fiocchi (2012).

3. La regia. Attualmente sono tre i film di cui Gassmann ha curato anche la regia. L’esordio dietro la macchina da presa avviene nel 2013, con il film Razzabastarda. Segue Torn – Strappati (2015) e Il premio (2017), dove dirige gli attori Gigi Proietti, Anna Foglietta, Rocco Papaleo e Matilda De Angelis.

Gli Ultimi saranno ultimi

Alessandro Gassmann social network

4. Ha un account Instagram. L’attore è presente sul social network Instagram con una pagina da lui autorizzata ma gestita da altri. Questa è seguita dal 322 mila persone, è contiene numerosi post promozionali dei progetti a cui l’attore prende parte, ma ache post volti a far riflettere sulle principali tematiche di attualità.

5. E’ attivo anche su Twitter. Particolarmente attivo su Twitter, qui l’attore è seguito da oltre 230 mila persone. Oltre a condividere novità sui propri progetti, Gassmann compone molti tweet riguardo le principali notizie di politica e di attualità, esprimendo il proprio parere in merito. L’attore fa inoltre un grande utilizzo del social per diffondere l’importanza della salvaguardia ambientale.

Alessandro Gassmann famiglia

6. Suo padre lo ha preparato alla carriera d’attore. Figlio del celebre Vittorio Gassmann, Alessandro ha sin da giovanissimo desiderato seguire le orme del padre. Per prepararlo al meglio a tale mestiere, il padre lo prese a studiare presso la Bottega Teatrale di Firenze.

7. E’ sposato. Dal 1998 Gassmann è sposato con l’attrice Sabrina Knaflitz, con la quale nello stesso hanno darà alla luce un figlio, chiamato Leonardo.

Il Premio

Alessandro Gassmann ruoli

8. Ha recitato in un film franco-americano. L’attore compare nel ruolo di Gianni Chellini nel film Transporter: Extreme, dove ricopre il ruolo del cattivo. Il protagonista del film è l’attore Jason Statham, mentre a produrre il lungometraggio è il regista Luc Besson.

9. Il suo ruolo ne Il premio è molto autobiografico. Per il suo terzo lungometraggio, Il Premio, l’attore ha dichiarato di essersi ispirato molto per i due ruoli principali a sé stesso e a suo padre. Il personaggio interpretato da Gigi Proietti ha infatti in se molti omaggi a Gassmann padre, mentre Alessandro ha riportato molto di sé e della sua esperienza nel il ruolo del figlio della celebrità.

Alessandro Gassmann età e altezza

10. Alessandro Gassmann è nato a Roma, il 24 febbraio 1965. L’attore è alto complessivamente 192 centimetri.

Fonte: IMDb