Dakota Johnson si è annoverata tra gli astri nascenti del firmamento hollywoodiano, con il ritratto di Anastasia Steele nell’adattamento cinematografico campione d’incassi del romanzo best seller di E.L. James, Cinquanta Sfumature di Grigio.

In seguito ha recitato in due lungometraggi di successo presentati al Festival di Venezia: al fianco di Johnny Depp nel biopic su James Bulger “Black Mass – L’Ultimo Gangster”, diretto dal regista Scott Cooper, e nel remake ad opera del regista Luca Guadagnino A Bigger Splash, de “La Piscine”, al fianco di Tilda Swinton, Ralph Fiennes e Matthias Schoenaerts.

Ha inoltre ripreso il suo ruolo di Anastasia Steele anche in “Cinquanta Sfumature di Rosso“, che uscirà nel 2018, e tornerà a lavorare con Guadagnino nel thriller Suspiria.

Dakota Johnson, recentemente è apparsa nella commedia della New Line / Warner Bros “Single ma non troppo” interpretato al fianco di Rebel Wilson, Leslie Mann e Alison Brie.

Ha infiammato le scene con la sua performance nel film di David Fincher, acclamato dalla critica, “The Social Network”, scritto da Aaron Sorkin, per poi arrivare ai ruoli nelle commedie di successo, “5 anni di fidanzamento” e 21 Jump Street, interpretata al fianco di Jonah Hill e Channing Tatum.

Dakota Mayi Johnson è un modello di attrice e moda americana. E ‘nata a Austin, Texas, ed è la figlia di attori Don Johnson e Melanie Griffith. La nonna materna è l’attrice Tippi Hedren.

Di seguito cinque curiosità sull’attrice Dakota Johnson

I complimenti di David Fincher

Dakota JohnsonSul commento audio per l’uscita del DVD di The Social Network (2010), il regista David Fincher ha detto che Dakota è stato “meraviglioso” in un “ruolo piuttosto ingrato,” dal momento che ha solo una scena di una notte passata con il personaggio interpretato da Justin Timberlake. 
L’attrice ha deciso di abbandonare il social network di Facebook perché non le piaceva esserci dentro, nonostante abbia preso parte al film che racconta la sua storia.

Il casting di Dakota Johnson per Cinquanta sfumature di Grigio

L’attrice durante il casting per il ruolo di Anastasia Steele in Cinquanta Sfumature di grigio ha letto un lungo monologo sessualmente esplicito dal film Persona di Igmar Bergam. E’ stata una sorpresa anche per coloro che provinavano l’attrice. Nel secondo test ha poi messo in scena il primo e ultimo capitolo con il co-protagonista Jamie Dornan.

Dakota Johnson e il futuro

La regista Sam Taylor-Johnson l’ha consigliata al regista Luca Guadagnino , che l’ha lanciata in A Bigger Splash (2015), il suo remake di La piscina (1969) nel ruolo che fu interpretato da Jane Birkin.

Dakota ha dichiarato che fu molto nervosa perché andava a sostituire Margot Robbie, pochi giorni prima delle riprese, ma l’attrice Tilda Swinton riuscì a calmarla e le diede affettuosamente il soprannominato  “Cugino Duckie”. Guadagnino l’ha poi voluta ancora una volta insieme a Tilda nel remake di Suspiria (1977).

Dakota Johnson 2020Dakota Johnson taguaggi

L’attrice ha dovuto applicare un pesante make-up sul corpo per coprire i suoi tatuaggi per durante le riprese dCinquanta Sfumature di grigio (2015). I suoi tatuaggi sono visibili in ogni altra immagine del progetto e la foto che ha fatto.

Dakota Johnson altezza

L’attrice possiede molte qualità, compreso una bellezza mozzafiato ma non spicca per essere particolarmente alta. Infatti Dakota Johnson è alta solo 1,70 centimetri.