Matthias Schoenaerts

Matthias Schoenaerts è una degli attori più affascinanti del panorama europeo. A testimoniarlo sono le numerose conquiste che ha collezionato in questi anni, e non parliamo di film. Infatti, la lista di ex dell’attore belga è piuttosto lunga. Da Marion Cotillard a Kate Winslet

Tra le peculiarità di Matthias Schoenaerts ci sono fisico possente, quasi da militare e uno sguardo impenetrabile. Matthias Schoenaerts è alto infatti 1,87 centimetri e i suoi occhi sono verdi come uno smeraldo.

Ma ora conosciamo meglio Matthias Schoenaerts.  L’attore nasce ad Anversa nel 1977, inizia a recitare all’età di otto anni, affiancando il padre a teatro. Il suo debutto cinematografico avviene all’eta di quindici anni con un piccolo ruolo nel film belga Padre Daens, candidato all’Oscar al miglior film straniero. 

Anche se debutta giovanissimo, Matthias Schoenaerts non rinuncia allo studio e completa Accademia d’Arte Drammatica di Aversa dove lavora molto sul ruolo dell’attore. Dopo gli studi inizia la sua vera e propria carriera al cinema che lo porta a lavorare in Black Book di Paul Verhoeven, interpreta il ruolo di Filip in Loft di Erik Van Looy, campione d’incassi in Belgio.

Il successo internazionale arriva però nel 2011, quanti è protagonista di Bullhead – La vincente ascesa di Jacky di Michaël R. Roskam, nominato all’Oscar al miglior film straniero. L’anno seguente è co-protagonista al fianco di Marion Cotillard in Un sapore di ruggine e ossa, dove sono apparsi in nudo frontale, diretto da Jacques Audiard e presentato in concorso al Festival di Cannes 2012.

Nel 2014 ha recitato, al fianco di Michelle Williams, nel film Suite francese, tratto dall’omonimo romanzo di Irène Némirovsky e diretto da Saul Dibb. Nel 2015 recita nei film The Danish Girl e  A Bigger Splash dell’italiano Luca Guadagnino.

Ed ora dieci curiosità su Matthias Schoenaerts, attore di fama europea. 

10Matthias Schoenaerts – poliglotta

Matthias Schoenaert
 

Matthias Schoenaert è apparso in film di origine belga, olandese, francese, americana, britannica e italiani, in cui parla fiammingo, olandese, francese, inglese e tedesco.

Indietro