Phoebe Waller-Bridge: 10 cose che non sai sull’attrice

-

 Nel giro di pochi anni l’attrice e autrice Phoebe Waller-Bridge è diventata uno dei volti più richiesti dal grande e piccolo schermo. Da quando ha ottenuto il successo che meritava, si è infatti distinta non solo come un’interprete intelligente e brillante, ma anche come una scrittrice capace di donare unicità tanto alle sue storie quanto ai suoi personaggi. Ora che è impegnata in tanti nuovi progetti, il suo futuro nell’industria dello spettacolo sembra decisamente consolidato.

Ecco 10 cose che non sai di Phoebe Waller-Bridge.

Phoebe Waller-Bridge: i suoi film e le serie TV

1. Ha recitato in alcuni celebri film. Già all’inizio della sua carriera l’attrice ha avuto modo di recitare, pur se in ruoli più o meno piccoli, in alcuni film di grande successo come Albert Nobbs (2011) e The Iron Lady (2011). In seguito ha recitato anche in Un amore per caso (2015) e Vi presento Christopher Robin (2017). Nel 2018 interpreta il droide L3-37 nel film Solo: A Star Wars Story, mentre nel 2023 tornerà al cinema con un ruolo ancora sconosciuto nell’atteso Indiana Jones 5.

2. Ha recitato per la televisione. La Waller-Bridge è maggiormente nota per le tante serie televisive in cui ha recitato, a partire da Doctors (2009), The Café (2011-2013) e Glue (2014). Ottiene poi un ruolo di maggior rilievo in Broadchurch (2015), per poi consacrarsi grazie a Fleabag (2016-2019). Ha poi recitato in Crashing (2016), His Dark Materials (2020), Run – Fuga d’amore (2020) e Staged (2021). Attualmente ha in programma nuove serie, di cui una ancora senza titolo per Amazon e una chiamata Screenshot.

3. È un’apprezzata sceneggiatrice e produttrice. Oltre ad essersi distinta come attrice, la Waller-Bridge è una sceneggiatrice particolarmente apprezzata. Ha dato prova delle sue capacità nella scrittura con le serie Crashing, Fleabag e Killing Eve, da lei anche ideate e prodotte. Ha poi partecipato alla sceneggiatura del film No Time To Die, mentre per la serie Run ha svolto unicamente il ruolo di produttrice.

Phoebe Waller-Bridge Broadchurch

Phoebe Waller-Bridge non è su Instagram

4. Non è presente sul celebre social. A differenza di molti suoi colleghi, l’attrice ha scelto di non possedere un proprio profilo sul social network Instagram. La Waller-Bridge ha infatti dichiarato di non apprezzare particolarmente questo tipo di piattaforme e di non esserne interessata, preferendo mantenere per sé aspetti della sua vita che altrimenti finirebbero alla mercé di tutti. I suoi fan possono però seguire alcune profili a lei dedicati, con foto e notizie sulle sue attività da attrice.

Phoebe Waller-Bridge in Broadchurch

5. Ha recitato nella seconda stagione della serie. Nel 2015 l’attrice ottiene uno dei suoi primi ruoli di rilievo nella serie Broadchurch, recitando in 8 episodi della seconda stagione nel ruolo di Abby Thompson. Grazie alla sua interpretazione inizia ad ottenere una prima notorietà nonché a stringere amicizia con l’attrice Olivia Colman, con cui reciterà poi in altri progetti inclusa la serie Fleabag.

Phoebe Waller-Bridge e No Time To Die

6. È stata sceneggiatrice del film. Phoebe Waller-Bridge, anche se in ritardo rispetto agli altri, è stata aggiunta al team di sceneggiatori del film No Time To Die, il nuovo capitolo della saga di James Bond. Il protagonista Daniel Craig ha affermato di aver personalmente voluto la Waller-Bridge perché la considera una grande scrittrice e voleva il suo contributo per affinare la sceneggiatura e rafforzare i dialoghi. La Waller-Bridge è inoltre la seconda sceneggiatrice donna accreditata per aver scritto un film di James Bond dopo la sceneggiatrice irlandese Johanna Harwood, che contribuì alla scrittura di Agente 007 – Licenza di uccidere (1962) e Agente 007, dalla Russia con amore (1963).

Phoebe Waller-Bridge e Killing Eve

7. È l’ideatrice della serie. Un’altro dei più celebri prodotti televisivi ideati e scritti dalla Waller-Bridge è la serie Killing Eve, dove due assassine interpretate da Sandra Oh e Jodie Comer diventano ossessionate l’una dall’altra. Waller-Bridge ha sceneggiato alcuni episodi e la sua fama ha permesso al progetto di avvalersi delle due celebri attrici protagoniste, le quali hanno accettato i rispettivi ruoli in quanto fan dell’autrice.

Phoebe Waller-Bridge Instagram

Phoebe Waller-Bridge e Fleabag

8. Era nato come spettacolo teatrale. L’attrice deve molta della sua popolarità alla serie Fleabag, composta da due stagioni. Questa è l’adattamento dall’omonimo spettacolo teatrale scritto dalla stessa Waller-Bridge e messo in scena con grande successo ad Edimburgo nel 2013. L’idea iniziale del personaggio di Fleabag è nata da una sfida con un amico, in cui Waller-Bridge era stata costretta a creare uno sketch per un evento di stand-up di 10 minuti. Il lungo monologo attraverso cui la protagonista si racconta è stato dunque poi esteso e aggiustato al fine di diventare un prodotto televisivo.

9. Ha affermato che non ci sarà una nuova stagione. Il finale della seconda stagione di Fleabag aveva tutta l’aria di essere un addio e infatti la Waller-Bridge ha poi confermato che una terza stagione non ci sarà. In molti hanno sperato che l’attrice cambiasse idea ma ad oggi ciò non sembra essere avvenuto. I molti progetti in cui lei è ora impegnata, inoltre, rendono difficili nuovi discorsi a riguardo e pertanto la serie sembra destinata a concludersi proprio con la sua seconda stagione.

Phoebe Waller-Bridge: eta e altezza dell’attrice

10. Phoebe Waller-Bridge è nata a Londra il 14 luglio del 1985. L’attrice è alta complessivamente 1,77 metri.

Fonte: IMDb

Gianmaria Cataldo
Gianmaria Cataldo
Laureato in Storia e Critica del Cinema alla Sapienza di Roma, è un giornalista pubblicista iscritto all'albo dal 2018. Da quello stesso anno è critico cinematografico per Cinefilos.it, frequentando i principali festival cinematografici nazionali e internazionali. Parallelamente al lavoro per il giornale, scrive saggi critici e approfondimenti sul cinema.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -