Spider-Man: Un Nuovo Universo, 7 lezioni che i film d’animazione dovrebbero imparare

L’ormai certo futuro vincitore del premio Oscar Spider-Man: Un Nuovo Universo ha riscritto la storia del film d’animazione proponendo al pubblico l’adattamento più fedele possibile della grafica dei fumetti originali con un’esperienza visiva mozzafiato, unendo le avventure di Miles Morales ad una riflessione su cosa significhi essere un eroe e sulla società americana multiculturale.

Ecco perché i nuovi titoli del genere dovrebbero imparare queste lezioni dal capolavoro di Bob Persichetti, Peter Ramsey e Rodney Rothman:

7La rappresentazione della diversità

Spider-Man: Un nuovo Universo

Il tema della rappresentazione è stato al centro dei dibattiti dello scorso anno relativamente all’uscita di Black Panther, primo cinecomic della storia a presentare un cast composto quasi esclusivamente da afromericani. Proprio il bisogno di dare voce ad ogni etnia è stato accolto in maniera originale da Spider-Man: Un Nuovo Universo, dove chiunque – nero, latino, asiatico, animale, giovane o vecchio – può indossare il costume dell’Uomo Ragno e portare equilibrio nel mondo.

Non esistono etichette quindi nell’universo animato di Spidey, dove tutti svolgono un ruolo importante e la mescolanza di genere è un dono e non un limite da combattere.

Indietro