Avendo permesso ai Marvel Studios di superare i cinque miliardi al box office, Thor: Ragnarok si conferma un successo di pubblico enorme. Ma continua a essere un film ricco di riferimenti e curiosità, che di seguito proviamo a svelarvi.

Ecco le rivelazioni del regista Taika Waititi, in merito a Thor: Ragnarok

12La distruzione di Asgard

Il terzo atto del film vede la profezia del Ragnarok che si compie. Il regista ha spiegato che c’è stata un’accesa discussione in merito a questa decisione così drastica, in fase di stesura della sceneggiatura. C’era chi pensava che fosse troppo impegnativa come scelta, altri invece che credevano che i fan sarebbero stati contenti di vedere la mitologia al cinema. Una versione della storia vedeva addirittura il combattimento finale nel Valhalla, il paradiso asgardiano, “un’idea durata una paio di settimane” confessa Taika Waititi.

Inoltre il regista non vuole onorare il lutto per la distruzione di Asgard: “Sembrava un posto privilegiato, tutto dorato, pieno di nerd e studiosi. Non sembrava proprio il genere di città che fa per me.”

Indietro