House of the Dragon seconda stagione

Apparentemente ancora al lavoro sul sesto romanzo di “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco“, “I Venti dell’Inverno“, George R.R. Martin ha usato il suo blog per ricapitolare il suo recente viaggio a Londra, che includeva l’incontro con l’editore del suo libro, la squadra dietro il suo Westeros. – adattamento teatrale e con gli scrittori di House of the Dragon, che hanno mostrato i primi due episodi della seconda stagione all’autore de “Il Trono di Spade”.

 

 “Il momento clou del viaggio… è stata l’anteprima che [lo showrunner] Ryan [Condal] mi ha dato dei primi due episodi di ‘House of the Dragon’, stagione 2. (tagli approssimativi, ovviamente)”, ha scritto Martin in un post sul blog del 6 dicembre . “Certo, non sono affatto obiettivo quando parlo di qualcosa basato sul mio lavoro… ma devo dire che ho pensato che entrambi gli episodi fossero semplicemente fantastici. (E non sono nemmeno ancora finiti.) Buio, intendiamoci. Molto scuro. Potrebbero farti piangere. (Non ho pianto io, ma uno dei miei amici lo ha fatto.) Potente, emotivo, straziante, straziante. Proprio il genere di cose che mi piacciono. (Cosa posso dire? Sono stato svezzato da Shakespeare e amo le tragedie e le opere storiche più di tutte.)

Martin non ha solo potuto vedere in anteprima i primi due episodi della seconda stagione, di cui è stato pubblicato un trailer all’inizio di questa settimana e la cui uscita è prevista per l’inizio dell’estate 2024. L’autore ha anche “trascorso due giorni chiuso in una stanza” con Condal e il suo staff di sceneggiatori, “parlando della terza e quarta stagione di House of the Dragon“. Mentre la serie prequel di “Il Trono di Spade” deve ancora essere ufficialmente rinnovata dalla HBO oltre la seconda stagione, Martin ha precedentemente dichiarato sul suo blog che “sta andando di realizzare quattro stagioni complete di 10 episodi ciascuna per rendere giustizia alla Danza dei Draghi, dall’inizio alla fine.”

Cosa aspettarsi dalla seconda stagione di House of the Dragon?

La prima stagione si è conclusa con la morte di Re Viserys, che ha gettato i Targaryen nel caos più totale riguardo al prossimo legittimo erede – il Principe Aegon o la Principessa Rhaenyra. La stagione successiva segna l’inizio della Danza dei Draghi, con ciascuna delle due parti che raccoglie il maggior numero di alleati e draghi possibile per assicurare la sconfitta dell’altra.

House of the Dragon è attualmente interpretata da Matt Smith, Olivia Cooke, Emma D’Arcy, Rhys Ifans, Steve Toussaint, Eve Best, Sonoya Mizuno, Graham McTavish, Jefferson Hall, David Horovitch, Matthew Needham, Bill Patterson, Gavin Spokes, Wil Johnson, John Macmillan, Savannah Steyn e Theo Nate. La seconda stagione vedrà anche l’aggiunta di Gayle Rankin, Russell Beale, Freddie Fox e Abubakar Salim.

Basato su Fire & Blood di George R.R. Martin, House of the Dragon racconta l’ascesa e la caduta dei Targaryen – l’unica famiglia di signori dei draghi sopravvissuta al Destino di Valyria. Si svolge 300 anni prima degli eventi del pluripremiato adattamento della serie di Game of Thrones, che ha trasmesso il suo episodio finale nel 2019.

House of the Dragon è stata ideata da George R.R. Martin, Ryan Condal e dal regista di Game of Thrones Miguel Sapochnik; Condal e Sapochnik sono anche gli showrunner. Martin, Sapochnik, Condal, Vince Gerardis e Sara Lee Hess sono produttori esecutivi.

- Pubblicità -