Barry Jenkins racconta la sua serie The Underground Railroad

27
Barry Jenkins

Sarà disponibile dal 14 maggio su Amazon Prime Video The Underground Railroad, la nuova serie Amazon Original firmata dal premio Oscar Barry Jenkins. Basato sull’omonimo romanzo premio Pulitzer di Colson Whitehead, lo show si distanzia dalla trama originale per accogliere svolte nuove e impreviste, seguendo l’istinto del suo creatore ma rispettando lo spirito di partenza.

Jenkins in persona ha raccontato qual è stato il suo approccio alla realizzazione di questo progetto, la sua prima volta a confronto con un modo diverso di fare narrazione per immagini.

Barry Jenkins racconta la sua serie The Underground Railroad

Che cosa speravi di catturare nel raccontare la storia di Cora sullo schermo?

Ho amato tanto il libro di Colson Whitehead e ho pensato che potesse essere un ottimo modo per ricontrattualizzare la storia dei nostri antenati, concentrandoci su questa giovane donna, Cora (Thuso Mbedu). Guardi la serie e vedi che Cora cerca di sconfiggere la condizione degli schiavi d’America, cercando allo stesso tempo di riconciliarsi con l’abbandono della madre. Mi è sembrato un modo molto bello per raccontare questa storia, presentata in maniera autentica ma anche epica, dalla grande portata che alla fine racconta la genitorialità ma anche il trovare una strada da soli. Ho pensato che fosse bello mettersi alla prova con una storia di questa portata. 

È il primo approccio in tv di questa portata. Come mai era così importante raccontare questa storia in questo formato?

Quando vai al cinema, vivi un’esperienza che ti cattura, spegni il telefono e sei immerso completamente. Data la portata di alcune di queste immagini, io volevo che lo spettatore fosse in grado di mettere pausa, riprende, saltare. Volevo che lo spettatore scegliesse come guardarla, questo è un motivo per cui ho scelto di farne una serie. Inoltre mi sembrava il modo migliore per dare a Cora la possibilità di incontrare tutte le persone che incrocia sul suo cammino con molta calma e spazio. 

Perché si è scelto il linguaggio della metafora per rappresentare alcune scene della serie? 

Credo che molto dipenda dal gusto personale. La prima volta che ho sentito l’espressione ‘underground railroad’ ho proprio visualizzato delle persone su un treno, sottoterra, in maniera molto realistica, ed era un’immagine infantile, ero piccolo. Così la prima cosa che ho pensato è stata di realizzare un immaginario molto concreto, che si rifacesse a quell’immaginario di bambino che avevo avuto.

The Underground Railroad è disponibile dal 14 maggio su Amazon Prime Video.