Blindspot è una di quelle serie che ha contribuito alla rivoluzione del mondo seriale in tempi recenti, grazie alle sue potenzialità visive e narrative. La serie è stata una delle più seguite negli ultimi anni, grazie anche alle performance degli attori protagonisti che non sono passate inosservate.

Ecco dieci cose da sapere su Blindspot.

Blindspot serie

blindspot

1. La serie è stata influenzata da un film in particolare. Il film di Christopher Nolan, Memento (2000), è considerato una delle maggior pellicole che hanno influenzato lo sviluppo della serie. Non a caso, il film di Nolan parla di un uomo che soffre di perdita di memoria a breve termine e che ha tatuaggi sul suo corpo.

2. È stato realizzato un flashmob a Milano. Per promuovere l’inizio della serie, nell’aprile 2016 è stato realizzato un flashmob in centro a Milano. Nella fattispecie, il flashmob ha emulato la prima scena della serie, con Giorgia Bellanova che è uscita nuda da un borsone in Corso Vittorio Emanuele e si è recata spaesata fino a piazza San Babila, coperta di tatuaggi realizzati in 13 ore di trucco.

Blindspot episodi

3. I titoli hanno un significato. Nella versione originale della serie, ogni episodio ha un titolo che sembra costituito apparentemente da tre parole senza senso tra loro. In realtà, questi sono anagrammi. Ad esempio, Eigh Slim Grins può diventare The Missing Girl o Missing the Girl. Oppure, A Stray Howl può essere decodificato come Taylor Shaw. Quando non sono costituiti così, allora i titoli sono composti da parole palindrome, cioè leggibili nella stessa maniera da destra a sinistra e viceversa.

4. È stata effettuata una ripresa speciale. Per il primo episodio, in cui Jane Doe esce da un borsone posizionato in centro a Times Square, a New York, si è deciso di far chiudere la zona solo per filmare quella scena. L’obiettivo era quello di rendere la ripresa più realistica.

5. Una serie lunga quattro stagioni. Blindspot ha avuto la sua prima stagione tra il 2015 e il 2016, arrivando fino alla quarta che è stata distribuita tra il 2018 e il 2019. In totale, gli episodi trasmessi sono stati 111.

Blindspot streaming

6. La serie è disponibile in streaming digitale. Chi desidera vedere o rivedere Blindspot, può essere opportuno sapere che è disponibile in streaming digitale legale sulla piattaforma di Infinity.

Blindspot cast

blindspot

7. Ci sono riferimenti non proprio casuali. Nella serie, Ashley Johnson può essere vista con una tazza in mano che recita Ruolo critico. Queste due parole fanno riferimento al nome del canale streaming Twitch Dungeons and Dragons nel quale si alternano la stessa Johnson e altri attori.

8. Il trucco c’è e si vede. Jaimie Alexander, protagonista della serie, ha dovuto sedersi in sala trucco per diverso tempo. Infatti, affinché venissero applicati tutti i tatuaggi presenti sul suo corpo, sono state necessarie 7 ore e mezza ogni giorno.

9. È la terza volta che l’attrice protagonista interpreta un personaggio con problemi di memoria. Jaimie Alexander, infatti, non era nuova a personaggi di questo tipo, dopo aver interpretato Jessi nella serie Kyle XY e Lady Sif nella serie Agents of S.H.I.E.L.D., specie nell’episodio Who You Really Are.

Blindspot trama

10. Tutto nasce da un borsone. La serie si apre con un borsone lasciato incustodito in centro a Times Square, New York. Per questioni di sicurezza, la zone viene fatta evacuare e si scopre che all’interno si trovava una ragazza coperta da misteriosi ed enigmatici tatuaggi su tutto il corpo. Tuttavia, la cosa più particolare è che la ragazza non ha alcun ricordo del suo passato, né di come sia arrivata sino al cuore della Grande Mela. I suoi tatuaggi sono, in realtà, dei collegamenti, e uno di essi la collega ad un agente dell’FBI. Da questi disegni si cercherà di risalire alla sua identità, nonché di analizzare crimini misteriosi irrisolti.

Fonte: IMDb