Boris, la serie tv: trama, cast e dove vederla in streaming

La fuori serie italiana, Boris che racconta il dietro le quinte di un set italiano, una fittizia fiction televisiva italiana.

-

Boris è la serie tv italiana creata da Luca Manzi e trasmessa dal 2007 al 2010 su FOX e FX e in chiaro su CIELO. Sottotitolata con la frase “La fuori serie italiana”, Boris porta in scena il dietro le quinte di un set televisivo nel quale si sta girando Gli occhi del cuore 2, una fittizia fiction televisiva. La serie è prodotta da Wilder per Fox International Channels Italy,

Boris: dove vederla in streaming

- Pubblicità -

La serie molto popolare in Italia è disponibile in streaming su Netflix.

Boris: il cast e la trama

Alessandro (Alessandro Tiberi) è un ragazzo, appassionato di spettacolo, che sembra coronare il suo sogno quando riesce a entrare, seppur come semplice stagista, nella produzione della fiction televisiva Gli occhi del cuore 2. Ben presto si rende però conto che il mondo del piccolo schermo non è esattamente come lo immaginava, e fin dall’inizio si trova ad avere a che fare con persone che lo portano al limite della sopportazione. A capo della produzione c’è René Ferretti, regista che da tempo sembra aver abbandonato velleità artistiche nel cinema per ridursi a girare prodotti televisivi di infimo livello (il suo metodo di regia è, come spesso asserisce lui stesso, «a cazzo di cane»). Stanis è il protagonista della fiction, un mediocre e vanitoso attore che tuttavia si atteggia a divo hollywoodiano. Corinna è invece la protagonista femminile, un’attrice senza alcun talento (Ferretti la chiama «cagna maledetta» per via delle sue inesistenti doti recitative) che ha ottenuto la parte soltanto grazie al suo amante, a capo della rete televisiva, il Dottor Cane. Arianna è l’assistente alla regia, la persona che cerca di risolvere tutti i conflitti che si creano sul set, ed è forse l’unica che si sforza di aiutare Alessandro a inserirsi in questo mondo.

In Boris protagonisti sono Alessandro (stagioni 1-3), interpretato da Alessandro Tiberi. Renato “René” Ferretti (stagioni 1-3), interpretato da Francesco Pannofino. Arianna Dell’Arti (stagioni 1-3), interpretata da Caterina Guzzanti. Stanis La Rochelle (stagioni 1-3), interpretato da Pietro Sermonti. Corinna Negri (stagione 1, guest 2-3), interpretata da Carolina Crescentini. Itala (stagioni 1-3), interpretata da Roberta Fiorentini. Gloria Spalloni (stagioni 1-2, guest 3), interpretata da Ilaria Stivali. Duccio Patanè (stagioni 1-3), interpretato da Ninni Bruschetta. Augusto Biascica (stagioni 1-3), interpretato da Paolo Calabresi. Diego Lopez (stagioni 1-3), interpretato da Antonio Catania.

Sergio Vannucci (stagioni 1-3), interpretato da Alberto Di Stasio. Lorenzo (stagioni 1-3), interpretato da Carlo Luca De Ruggieri. Alfredo (stagioni 1-3), interpretato da Luca Amorosino. Gli sceneggiatori (stagioni 1-3), interpretati da Valerio Aprea, Massimo De Lorenzo e Andrea Sartoretti. Cristina Avola Burkstaller (stagione 2, guest 3), interpretata da Eugenia Costantini. Karin (stagione 2, guest 3), interpretata da Karin Proia. Fabiana Hassler (stagione 3), interpretata da Angelica Leo.

Le curiosità sulla serie Boris

  • Il titolo del primo episodio della serie (Il mio primo giorno) è identico a quello del primo episodio della serie Scrubs – Medici ai primi ferri.
  • L’episodio Stanis non deve morire è un chiaro riferimento al film Misery non deve morire, tratto dal romanzo Misery di Stephen King.
  • Il titolo dell’episodio La mia Africa è un chiaro riferimento all’omonimo film di Sidney Pollack del 1985 Sempre nell’episodio La mia Africa (prima parte) l’arrivo di Corinna sul set riprende una scena del film Titanic: l’arrivo di Rose (Kate Winslet) al porto di Southampton prima dell’imbarco sulla nave è infatti richiamato da vari dettagli (l’auto d’epoca, il cappello con fiocco, lo sguardo frontale verso l’alto).
  • L’episodio Il cielo sopra Stanis è un chiaro riferimento al film Il cielo sopra Berlino di Wim Wenders; durante l’episodio viene più volte citato lo stesso regista.
  • L’episodio Usa la forza, Ferretti in varie occasioni mostra più eventi che si svolgono contemporaneamente in luoghi diversi: viene adottato lo split screen suddividendo lo schermo in piccoli riquadri, mentre al centro viene mostrata l’ora in formato digitale. Questo tipo di inquadratura è una citazione della serie televisiva 24.
  • La scena conclusiva dell’episodio finale della seconda stagione Il sordomuto, il senatore e gli equilibri del paese (seconda parte) è una citazione dal film Guerre stellari – Il ritorno dello Jedi. Infatti dietro Ferretti appaiono in piedi Sandroni e Tarzanetto, cioè il defunto regista e l’ormai anziano sceneggiatore della fiction Machiavelli, così come dietro Luke Skywalker appaiono le figure di Obi-Wan Kenobi, Yoda e Anakin Skywalker.
  • Nell’episodio Il sordomuto, il senatore e gli equilibri del paese, dopo i titoli di coda una voce fuori campo pone alcuni interrogativi, di cui l’ultimo «Chi ha ucciso Laura Palmer?» è di un riferimento alla tagline de I segreti di Twin Peaks di David Lynch.
  • Valerio Mastandrea compare nell’episodio Una giornata particolare nel ruolo di un attore esordiente che tenta un provino davanti a René Ferretti.
  • Tra le guest star troviamo Pietro De Silva, Roberto Herlitzka, Valentina Lodovini, Luisa Ranieri, Cecilia Dazzi, Sergio Fiorentini, Corrado Guzzanti, Laura Morante, Sergio Brio, Paolo Sorrentino, Giorgio Tirabassi, Filippo Timi e Marco Giallini.

Boris: trailer della serie

- Pubblicità -
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.
- Advertisment -

ALTRE STORIE

- Advertisment -
- Advertisment -