Pacific Rim

Ha abbandonato la regia de Lo Hobbit e momentaneamente il progetto di portare sullo schermo Le Montagne della Follia per lavorare a questo progetto, riversandoci gran parte delle sue energie e del suo genio, e tra poco meno di un mese Guillermo Del Toro vedrà arrivare sul grande schermo la sua ultima creatura, che tanto gli è costata in termini di rinunce professionali e di fatica: Pacific Rim.

 

Del Toro parte da una storia che questa volta prende le mosse dalla profondità degli oceani. Il terrore alieno infatti in Pacific Rim viene dagli abissi, dove i terribili Kaiju sono arrivati sulla Terra attraverso un portale interdimensionale. Quella di questi mostri contro l’umanità sarà una guerra totale, un combattimento senza quartiere finalizzato all’esaurimento delle risorse umane, animali e vegetali del pianeta. Per fronteggiare le temibili creature vengono progettate delle armi portentose, enormi robot chiamati Jaegers comandati mentalmente da una coppia di piloti attraverso una rete neurale. Ma anche i Jaegers sembrano impotenti contro tali mostri e, sull’orlo della sconfitta, l’umanità si affida ad una coppia di eroi costituita da un ex pilota caduto in disgrazia e da una giovane recluta, entrambi chiamati a pilotare un leggendario quanto obsoleto Jaeger.

Pacific RimTravis Beacham (Scontro tra Titani) ha innescato il progetto, avendo scritto la storia e la sceneggiatura che è stata poi acquisita dalla Legendary Pictures. Guillermo Del Toro si è avvicinato alla storia che ha chiare radici nella serie anime giapponese Neon Genesis Evangelion e ne ha fatto un progetto suo che “rischia” di diventare il film dell’estate in attesa di quello che farà L’Uomo d’Acciaio e considerati gli incassi piuttosto modesti (rispetto alle aspettative) di Star Trek Into Darkness.

Nel film, i protagonisti della battaglia senza frontiere sono Idris Elba, che sta costruendo ultimamente una carriera fatta di ruoli in grandi film attesi e spesso molto graditi dal grande pubblico (Thor e Prometheus); Ron Perlman, vecchia conoscenza di Del Toro, essendo stato Hellboy in entrambe le trasposizioni cinematografiche del fumetto firmate dal regista de Il labirinto del Fauno; Charlie Hunnam, già collega di Perlman in Sons of Anarchy e ancora Clifton Collins Jr., Max Martini e Rinko Kikuchi.

La promozione legata al film ricorda vagamente quella di Cloverfield, portata avanti con dei video virali che propongono finti notiziari che documentano l’arrivo dei mostri sulla Terra. Ma il vero evento legato al film è stato il primissimo trailer, pubblicato in rete il 12 dicembre scorso, in cui un enorme Jaeger sorge dalle acque del mare per schiantarsi inerte sulla spiaggia, davanti agli occhi di un bambino in compagnia di suo nonno. Queste poche ma grandiose immagini hanno sortito un effetto straordinario, trasformando Pacific Rim in un film che condensa in sé lo sci-fi, il classico film sull’invasione aliena e la grande mano registica di un autore che sta guadagnando sempre più spazio e seguito.

Il riferimento all’animazione giapponese nel film è chiaro soprattutto nel principio secondo cui tutti i grandi robot della tradizione dell’animazione giapponese si muovono grazie ad un individuo ospite con cui il robot è emotivamente legato, basti pensare a Mazinga o al più “tormentato” Jeeg Robot d’acciaio.

Pacific Rim dietro le quinte

Con Pacific Rim Guillermo Del Toro realizza un progetto ambizioso che potrebbe soddisfare la voglia dei telespettatori di un colossal estivi ad alto tasso di adrenalina. In sala dal prossimo 11 luglio, con 24 ore di anticipo sulle sale USA che vedranno il film il 12.

In Pacific Rim quando una legione di creature mostruose, chiamate Kaiju, emerge dagli oceani, scoppia una guerra destinata a distruggere milioni di vite e consumare le risorse umane per tutti gli anni a venire. Per combattere i giganteschi Kaiju viene creata un’arma speciale: enormi robot, chiamati Jaeger, controllati simultaneamente da due piloti le cui menti sono collegate a una rete neurale. Ma anche i Jaeger sembrano impotenti di fronte alla ferocia degli instancabili Kaiju.  Sull’orlo della sconfitta, le forze militari che difendono l’umanità non hanno altra scelta che rivolgersi a un duo di eroi male accoppiati: un ex pilota caduto in disgrazia  (Charlie Hunnam) e una ragazza recluta senza esperienza (Rinko Kikuchi), che vengono chiamati a pilotare un leggendario quanto obsoleto Jaeger, una reliquia del passato. Insieme i due saranno l’ultimo bastione dell’umanità prima dell’apocalisse.

Il regista candidato  all’Oscar Guillermo del Toro (“Il labirinto del fauno”) dirige questo film d’azione, fantascienza e avventura tratto da una sceneggiatura di Travis Beacham (“Scontro tra titani”).  Thomas Tull, Jon Jashni e Mary Parent sono i produttori e Callum Greene è il produttore esecutivo.

Nel film recitano Charlie Hunnam (Sons of Anarchy per la TV), Idris Elba (Thor), Rinko Kikuchi (The Brothers Bloom), Charlie Day (Come ammazzare il capo … e vivere felici), e Ron Perlman (i film di Hellboy). Il cast di attori stellari comprende anche Max Martini, Robert Kazinsky, Clifton Collins, Jr., Burn Gorman, Larry Joe Campbell, Diego Klattenhoff e Brad William Henke. La squadra creativa di del Toro dietro le quinte comprende il direttore della fotografia vincitore del premio Oscar Guillermo Navarro, lo scenografo Andrew Neskoromny, il montatore  Peter Amundson, e la costumista  Kate Hawley. In uscita all’inizio dell’estate 2013, il film è presentato dalla Warner Bros. Pictures e Legendary Pictures e sarà distribuito dalla Warner Bros. Pictures, una compagnia della Warner Bros. Entertainment.