Aladdin-film
- Pubblicità -

Il classico della Disney Aladdin, distribuito nel 1992, è ancora oggi uno dei più amati lungometraggi d’animazione realizzato dal celebre studios nel corso della sua storia. Con l’ondata di remake in live action che ha visto titoli come Alice in Wonderland, Il libro della giungla e La bella e la bestia venire riproposti in carne ed ossa, anche Aladdin ha avuto la sua occasione di tornare sul grande schermo sotto tale forma e per la regia di Guy Ritchie. Il suo Aladdin (qui la recensione), arrivato in sala nel 2019 si è affermato come un successo straordinario, con oltre un miliardo di dollari di incasso in tutto il mondo.

 
 

Ciò a conferma di come la storia ideata dalla Disney, a partire dal racconto persiano Aladino e la lampada meravigliosa contenuto nella raccolta di novelle orientali Le mille e una notte, susciti un forte fascino anche oggi. Merito degli elementi magici ma anche di una storia d’amore e rivalsa sociale che supera ogni barriera culturale e temporale. Caratterizzato come agli altri remake di questo tipo da un cast di nuovi attori e veterani del cinema, Aladdin si è dunque riproposto al grande pubblico in chiave aggiornata ma sempre comprensiva delle canzoni più celebri dell’originale animato.

Per gli appassionati di questi remake che la Disney sta realizzando in questi ultimi anni, Aladdin è certamente uno dei migliori, da non perdere per svariati motivi, tra cui l’individuare tutte le differenze presenti tra questa versione e quella animata. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e all’annunciato sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Aladdin: la trama del film

Protagonista del film è Aladdin, un giovane ladruncolo ad Agrabah, importante città orientale. Qui, accompagnato dalla fedele scimmietta Abu, egli cerca di guadagnarsi da vivere come può, fino a quando non si imbatte nella principessa Jasmine, figlia del Sultano fuggita a Palazzo poiché mal sopporta l’idea di dover andare in sposa ad un nobile pretendente. Quando Aladdin si intrufola nella reggia per rincontrarla, viene catturato da Jafar il malvagio Gran Visir, che trama alle spalle del Sultano per prendere il suo posto. Riconoscendo in Aladdin un abile ladro, Jafar decide di graziarlo solo se egli accetterà di rubare per lui un oggetto particolarmente importante.

Si tratta di una mitica lampada magica, nascosta nella Caverna delle Meraviglie. Introdottosi in essa, Aladdin si imbatte però nel mitico Genio che vive all’interno della lampada. Il magico essere afferma di avere tre desideri a disposizione per il giovane, che riconosce ora come proprio padrone. Allettato dalle possibilità che l’imprevista situazione gli offre, Aladdin deciderà di utilizzare al meglio i propri desideri per poter conquistare la bella Jasmine e abbandonare per sempre la vita di strada. Per riuscirci, però, dovrà scontrarsi proprio con Jafar, il quale non è affatto intenzionato ad essere messo da parte e punta invece a regnare su tutto e tutti.

Aladdin-cast

Aladdin: il cast del film

Per il ruolo di Aladdin la Disney era inizialmente interessata ad affidare il ruolo agli attori Dev Patel o Riz Ahmed, ma ha in seguito preferito scegliere un attore meno conosciuto. Mena Massoud, attore egiziano, è in seguito stato scelto per il ruolo, che gli ha conferito ovviamente grande popolarità. Per il ruolo di Jasmine, invece, erano state considerate le attrici Tara Sutaria e Naomi Scott, quest’ultima già vista in Power Rangers. La Sutaria era data per certa per il ruolo, ma il regista decise infine di affidarlo alla Scott in quanto trovò una maggior sintonia tra lei e Massoud. Anche cantante, la Scott ha personalmente eseguito i brani che Jasmine canta nel film.

Naturalmente molta dell’attenzione è rivolta nei confronti del Genio, per il quale alla fine è stato scelto Will Smith come interprete. L’attore oggi premio Oscar ha detto di essere stato inizialmente terrorizzato all’idea di dar vita a tale personaggio, ma di aver poi trovato il modo di dar vita ad una sua versione di esso e di rendere allo stesso tempo omaggio a Robin Willams, doppiatore del Genio nell’originale d’animazione. Anche Smith, noto per le sue doti canore, ha personalmente cantato i brani previsti per il suo personaggio. Completano poi il cast l’attore Marwan Kenzari nei panni di Jafar e Navid Negahban in quelli del Sultano. Quest’ultimo, in Italia, è doppiato da Gigi Proietti.

Aladdin: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Successivamente al successo del film, la Disney si è detta interessata a dar vita ad un sequel, che raccontasse di più sulla nuova vita di Aladdin, Jasmine e del Genio. Confermato poi nel 2020, il progetto non trarrà spunto dai sequel animati Il ritorno di Jafar o Aladdin e il re dei ladri, per quanto potrebbe comunque incorporare elementi tratti da questi. La storia dovrebbe dunque essere originale e di scriverla si stanno occupando gli sceneggiatori candidati all’Oscar John Gatins e Andrea Berloff. Ad oggi non è noto quando questo secondo film dedicato ad Aladdin arriverà al cinema né quando inizieranno le riprese, ma la sua realizzazione sembra comunque cosa certa.

È possibile fruire di Aladdin grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Questo è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Disney+ e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 27 dicembre alle ore 21:25 sul canale Rai 1.

Fonte: IMDb

- Pubblicità -