Attacco al potere 3 film

Con il film del 2013 Attacco al potere – Olympus Has Fallen, il regista Antoine Fuqua aveva portato sul grande schermo il racconto di un attentato terroristico al principale centro del potere degli Stati Uniti, ovvero la Casa Bianca. Affermatosi come un grande successo, nel 2016 è stato poi realizzato un Attacco al potere 2, mentre con l’arrivo nel 2018 di Attacco al potere 3 (titolo italiano di Angel Has Fallen) si è dato vita ad una trilogia dedicata alle azioni dell’agente Mike Banning. Diretto da Ric Roman Waugh, anche noto per Snitch – L’infiltrato, quest’ultimo capitolo ha riproposto elementi dei precedenti ma inseriti in una storia inedita.

 

Dopo aver salvato la Casa Bianca e Londra, in questo terzo film della trilogia il protagonista si trova ad essere il principale accusato di un attacco nei confronti del Presidente degli Stati Uniti. Ancora una volta dunque il punto di vista viene rovesciato, portando l’uomo di giustizia ad essere ingiustamente accusato e bisognoso di riabilitare il proprio nome. Situazioni simili avvengono anche in opere come Taken 3 – L’ora della verità, The Bourne Identity, Out of Time e nel celebre film del 1979 I tre giorni del Condor.

La nuova storia ha per Attacco al potere 3 rappresentato dunque un cambio interessante rispetto ai precedenti film, portandolo ad affermarsi come un buon successo. A fronte di un budget di 40 milioni, il film ne ha infatti guadagnati circa 146 in tutto il mondo. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo prossimo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Attacco al potere 3: la trama del film

Nel nuovo film, l’agente del Secret Service Mike Banning si vede sottoposto ad un addestramento in una struttura militare poiché prossimo ad assumere la carica di Direttore del Secret Service, su volontà del presidente Allan Trumbull. Lo stato di salute di Banning, tuttavia, non è dei migliori. Egli soffre infatti di emicranie, insonnia e di un forte dolore alla schiena. Consapevole che ciò basterebbe a non fargli ottenere il ruolo, tiene dunque tutto ciò quanto più segreto possibile. A peggiorare la situazione arriva un attacco effettuato con droni armati proprio mentre Banning si trova insieme al Presidente durante una gita di pesca.

Pur riuscendo a salvare Trumbull, il quale però ferito entra in coma, Banning si vede accusato dall’agente dell’FBI Helen Thompson di essere lui il colpevole di quanto avvenuto. Tracce del suo DNA vengono infatti ritrovate nel furgone usato per lanciare i droni. Banning si vede dunque sottoposto ad arresto. Mentre viene trasferito verso il carcere, un’imboscata da parte di misteriosi assalitori permette a Banning di fuggire. Consapevole di doversi nascondere il meglio possibile, l’agente potrà ora contare solo su sé stesso per scoprire chi ha ordinato l’attacco e perché lo vogliano incastrare.

Attacco al potere 3 cast

Attacco al potere 3: il cast del film

Ad interpretare nuovamente il ruolo dell’agente Mike Banning vi è l’attore Gerard Butler, che riprende così il ruolo per la terza volta. Particolarmente devoto al personaggio, egli si allenò anche in questo caso al fine di poter eseguire quante più acrobazie senza dover ricorrere a controfigure. A causa di un suo infortunio, però, la produzione del film si trovò a dover attendere tre mesi per permettere all’attore di guarire completamente. Accanto a lui, nel ruolo del Presidente Allan Trumbull vi è invece il premio Oscar Morgan Freeman. Come da lui dichiarato, ad averlo spinto a recitare anche in questo terzo capitolo è stato il ricco compenso offertogli.

L’attrice Piper Perabo interpreta qui il ruolo di Leah Banning, moglie di Mike. Nei precedenti due film il personaggio era stato interpretato da Radha Mitchell, la quale ha però per il terzo film rinunciato in favore della Perabo. L’attore Nick Nolte compare nel ruolo di Clay Banning, padre di Mike e veterano del Vietnam. Nolte, in realtà, ha sfiorato l’occasione di partecipare realmente a quella guerra, sentendosi sempre incompleto per non esservi potuto andare. Compaiono poi nel film anche Tim Blake Nelson nel ruolo del vicepresidente Martin Kirby e Danny Huston in quelli del criminale Wade Jennings. Jada Pinkett Smith è invece l’agente Helen Thompson.

Attacco al potere 3: i sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

In seguito ai buoni guadagni ottenuti anche da questo terzo capitolo, i produttori hanno confermato la volontà di dar vita anche ad un quarto, un quinto e un sesto film, portando così Attacco al potere a diventare una vera e propria saga cinematografica al pari di un titolo simile come Die Hard. Il prossimo lungometraggio è dunque già in fase di sviluppo, con Waugh confermato come regista e Butler nuovamente pronto a vestire i panni dell’agente Banning. Il titolo del quarto film, inoltre, è stato già rivelato e sarà Night Has Fallen.

In attesa di vedere questo sequel, è possibile fruire del terzo film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Attacco al potere 3 è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili, Apple iTunes e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 20 settembre alle ore 21:20 sul canale Italia 1.

Fonte: IMDb