Die Hard film

Divenuta una delle saghe cinematografiche d’azione più celebri di sempre, Die Hard comprende oggi cinque titoli usciti in sala in un arco temporale che va dal 1988 al 2013. Protagonista assoluto è l’attore Bruce Willis, che ricopre qui il ruolo del poliziotto John McClane. Nel corso degli anni, questi si è trovato coinvolto in avventure sempre più estreme e rischiose, in missioni adatte soltanto ad un uomo “duro a morire”. Anche per merito di ciò, il personaggio è stato indicato come uno dei più iconici del cinema, nonché uno dei più importanti nella carriera di Willis.

 
 

Tutto ebbe inizio con Die Hard – Trappola di cristallo, il quale ebbe poi un tale successo che i produttori decisero di dar vita ad una serie di sequel. L’ultimo di questi, uscito nel 2013, è Die Hard – Un buon giorno per morire, diretto da John Moore, già autore di noti film d’azione. Grazie al buon successo del capitolo precedente, Die Hard – Vivere o morire, sembrò ovvio dare un ulteriore sviluppo alla saga. Willis riprende così il ruolo che lo ha reso celebre, trovandosi stavolta in un contesto per lui totalmente nuovo. Dagli Stati Uniti, infatti, la storia si sposta in Russia, dove John McClane dovrà portare a termine una rischiosa missione.

Pur accolto in maniera negativa dalla critica, il film ha confermato il grande interesse nei confronti della saga. A fronte di un budget di 92 milioni di dollari, infatti, questo è riuscito ad incassarne ben 304 in tutto il mondo. Ad oggi non si conosce il destino della saga. Willis ha sempre dichiarato di voler realizzare un sesto capitolo, con il quale poter salutare una volta per tutte il personaggio. Dal 2013 ad oggi, tuttavia, non sono state rilasciate notizie ufficiali a riguardo. Ciò ha portato a pensare che, se ci sarà, bisognerà attendere un po’ più del previsto per un nuovo film della serie.

Die Hard – Un buon giorno per morire: la trama del film

Nel quinto capitolo della saga, John McClane lascerà gli Stati Uniti per recarsi a Mosca, in Russia, dove si trova il figlio Jack. Il suo obiettivo è infatti quello di riallacciare i rapporti con il giovane, ma prima di poter fare ciò dovrà risolvere un rognoso problema. Jack è infatti incarcerato e in attesa di un processo per omicidio. Nel tentativo di salvarlo, McClane si ritrova coinvolto in un’esplosione, durante la quale Jack e l’ex trafficante d’armi Yuri Komarov riescono a fuggire. Il poliziotto ha così l’occasione di ricongiungersi con il figlio, il quale però si dimostra distaccato nei confronti del padre. Prima di risolvere le loro questioni personali, i due dovranno prima riuscire a salvarsi da una minaccia incombente.

Ben presto, infatti, si scopre che il mandante dell’esplosione è Caghari, ex trafficante collega di Komarov. A causa del pentimento di quest’ultimo, ora diventato un informatore della CIA, il terrorista è determinato a rintracciarlo e ucciderlo. La sua paura è infatti che questi possa diffondere informazioni compromettenti, che rischierebbero di ostacolare la sua candidatura al Dipartimento della difesa russo. McClane, Jack e Komarov si ritrovano così a dover scappare dai loro nemici, cercando allo stesso tempo il modo di poter smascherare il piano del corrotto Caghari.

Die Hard cast

Die Hard – Un buongiorno per morire: il cast del film

Immaginare il personaggio di John McClane con il volto di un altro attore è ormai impossibile. Bruce Willis ha negli anni dimostrato di essere l’interprete giusto per la parte, sfoggiando un carisma unico e perfetto per il ruolo. Fu proprio il primo film della saga a conferirgli grande notorietà. Particolarmente devoto al ruolo, l’attore si allenò a lungo in vista delle riprese con l’obiettivo di poter personalmente prendere parte alle tante spericolate acrobazie previste, senza ricorrere dunque a controfigure. Willis ha infatti affermato di non essere stanco del personaggio di John McClane, ma di essere consapevole che il momento di mandarlo in pensione è prossimo. Egli ha così accettato di fare il quinto film con la promessa però di poterne realizzare almeno un sesto conclusivo.

Willis desiderava inoltre esplorare nuovi aspetti del personaggio, e propose ai produttori di costruire una storia incentrata sul rapporto tra McClane e suo figlio. L’idea piacque, e venne così inserito il personaggio di Jack. Per il ruolo si era inizialmente preso in considerazione Liam Hemsworth, ma la scelta ricadde infine sull’australiano Jai Courtney. Questi, ancora pressoché sconosciuto, si era fatto notare l’anno prima con il film Jack Reacher – La prova decisiva. L’attore Sebastian Koch, noto per il film Le vite degli altri, recita invece nel ruolo dell’antagonista Yuri Komarov. Alle riprese del film aveva partecipato anche Mary Elizabeth Winstead, riprendendo il ruolo di Lucy McClane. Le sue scene sono però state eliminate al montaggio.

Die Hard – Un buon giorno per morire: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Per gli appassionati del film, o per chi desidera vederlo per la prima volta, sarà possibile fruirne grazie alla sua presenza nel catalogo di alcune delle principali piattaforme streaming oggi disponibili. Die Hard – Un buon giorno per morire è infatti presente su Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity e Tim Vision. Per poter usufruire del film, sarà necessario sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. In questo modo sarà poi possibile vedere il titolo in tutta comodità e al meglio della sua qualità video, senza limiti di tempo. Il film è inoltre in programma in televisione per venerdì 16 ottobre alle ore 21:20 sul canale Rete 4.

Fonte: IMDb