Gran Torino film

Un monumento vivente del cinema come Clint Eastwood non sembra sbagliare mai un colpo, nemmeno raccontando una storia semplice, e molto americana, come quella di Gran Torino (qui la recensione), film portato al cinema nel 2008. Clint questa volta si mette nei panni di Walt Kowalski, veterano della guerra in Corea, razzista, nazionalista, ultra-conservatore, con la bandiera americana che sventola sul suo portico, pronto a difendere il proprio territorio da tutto e tutti, specialmente da chi non appartiene al popolo statunitense. Eastwood torna dunque nella provincia americana, che sembra non stancarsi mai di raccontare con un occhio saggio ma spietato.

 
 

Considerato uno dei maggiori film del regista degli ultimi tempi, questo nasce da una sceneggiatura originale di Nick Schenk, il quale iniziò a concepire la storia già negli anni Novanta, dopo essere entrato in contatto con la cultura degli Hmong. Questo è un gruppo etnico che vive prevalentemente nelle regioni montane della Cina, ma di cui si ritrovano molti immigrati proprio negli Stati Uniti. Dopo aver inviato la sceneggiatura alla Warner Bros., questa finì in mano ad Eastwood, il quale la ritenne una storia nelle sue corde. Il regista apprezzò in particolare il modo in cui si parlava del cambiamento della società americana, come anche la trasformazione che il protagonista manifesta.

Le riprese si svolsero prevalentemente nella città di Detroit, dove è anche ambientata la storia del film. Al momento del suo arrivo in sala, il film è stato preceduto dal video musicale per il brano originale presente nel film, composto dallo stesso Eastwood insieme al figlio Kyle. Gran Torino si affermò poi come un grande successo, vincendo numerosi premi di grande prestigio, e arrivando a guadagnare circa 270 milioni di dollari a livello globale a fronte di un budget di soli 30. Molteplici sono le curiosità legate al film, dal cast alla scelta del titolo, e proseguendo qui nella lettura sarà possibile scoprire tutto ciò.

Gran Torino: la trama del film

Protagonista del film è l’anziano Walt Kowalski, un reduce della guerra di Corea. Dopo il congedo, per tutta la vita egli ha lavorato come operaio alla Ford. Andato ora in pensione e rimasto vedovo dopo un lungo matrimonio, Walt si ritrova ora a vivere un’esistenza semplice e metodica nel quartiere popolare di Highland Park, nella periferia di Detroit. È questa una zona ora popolata da numerose famiglie di immigrati dall’Asia, dove la criminalità giovanile è estremamente diffusa. Tra i pochi americani rimasti nella zona, Walt vive un rapporto conflittuale con tali popolazioni, e in particolare con la famiglia di Hmong sua vicina di casa. L’unica cosa a cui egli sembra tenere particolarmente è la sua Ford Gran Torino del 1972.

Quando però un giorno Walt si ritrova ad assistere ai figli dei suoi vicini minacciati da alcuni malviventi, non può fare a meno di intervenire. Imbracciato il fucile, egli mette in fuga i criminali, conquistando così la stima e il rispetto dell’intera comunità. Inizialmente il vecchio sembra non apprezzare le attenzioni che riceve come ringraziamento, ma in qualche modo la sua dura corazza si inizia a scalfire. Walt però si è ora fatto dei pericolosi nemici, che non mancheranno di attendere il momento giusto per vendicarsi. La vicinanza con il giovane Thao permetterà però all’anziano di riscoprire il valore degli affetti, instaurando con il giovane un rapporto padre-figlio da tempo dimenticato.

Gran Torino cast

Gran Torino: il cast del film

Eastwood decise di tornare a recitare a distanza di quattro anni dall’ultima volta, avvenuta per Million Dollar Baby, per interpretare qui il ruolo del protagonista Walt Kowalski. Per lui si è trattato della terza volta nei panni di un reduce della guerra di Corea, avendo già interpretato tale parte anche in Gunny e Potere assoluto. Proprio il personaggio da lui ricoperto nel primo di questi due fu la principale fonte di ispirazione per Kowalski. Eastwood decise infatti di utilizzare lo stesso tono di voce, conferendo al personaggio una personalità ancor più cupa e severa. Tra gli altri noti attori presenti nel film si annoverano John Carroll Lynch nei panni del barbiere Martin, Geraldine Hughes in quelli di Karen Kowalski, e Scott Eastwood, figlio del regista, che ricopre il ruolo di Trey.

Ad interpretare il giovane Thao vi è l’attore Bee Vang. Con vere origini hmong, questi si trovava qui alla prima esperienza per il grande schermo. Desideroso di dare il meglio di sé, egli si impegnò molto nell’imparare quante più tecniche di recitazione possibile, aspirando a risultare realistico nella sua interpretazione. Non ricevendo indicazioni da Eastwood, questi raccontò di essersi preoccupato di non aver soddisfatto il regista, salvo poi scoprire che quando egli non ha nulla da dire significa che è entusiasta di quanto visto. Come lui, nel film sono presenti anche altri diversi attori alle prime armi. Tra questi vi è Ahney Her, che interpreta Sue Lor, la ragazza residente nella casa accanto a quella di Walt. A lei venne inoltre permesso di improvvisare alcune delle proprie battute.

Gran Torino: l’auto, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Il titolo del film, Gran Torino, si riferisce all’omonima celebre automobile della Ford, particolarmente in voga negli anni Settanta negli Stati Uniti. Il nominativo di “Torino” deriva dal fatto che gli americani avevano un grande considerazione della città italiana in quanto sede della FIAT. Torino è inoltre gemellata proprio con Detroit, la città dove si svolge la storia del film. Il personaggio interpretato da Eastwood possiede un automobile di questo tipo, ricordo del suo lavoro presso la Ford, e vi dedica una cura particolarmente maniacale. L’auto in questione sarà poi più volte coinvolta nel film, rappresentando tanto un epoca quanto uno degli elementi principali negli snodi della vicenda.

Per gli appassionati del film è possibile fruire di Gran Torino grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Il film è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Infinity, Apple iTunes, Tim Vision, e Amazon Prime Video. Per vederlo, basterà sottoscrivere un abbonamento generale o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si ha soltanto un determinato periodo di tempo entro cui vedere il titolo. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno venerdì 14 gennaio alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb