Il gladiatore film

I peplum, i film di carattere storico ambientati prevalentemente ai tempi dell’antica Grecia e dell’Impero Romano, hanno conosciuto una grande popolarità nei primi decenni della storia del cinema, raggiungendo l’apice negli anni Sessanta. Successivamente, il genere venne quasi del tutto abbandonato e così rimase fino all’uscita nel 2000 di Il gladiatore, il film di Ridley Scott che riportava gli spettatori all’epoca degli imperatori romani, dei gladiatori e degli scontri brutali all’interno del Colosseo. Vero e proprio colossal storico, questo riaccese non solo l’interesse verso questa tipologia di film, ma si affermò anche come un successo senza eguali.

Nonostante sia ricco di incongruenze storiche, dovute per lo più a motivi di messa in scena cinematografica, Il gladiatore ha nuovamente dimostrato il potere degli effetti speciali, qui particolarmente presenti nella completa ricostruzione dell’antica Roma e delle sue architetture. Memorabili restano inoltre i combattimenti che si svolgono all’interno del Colosseo, i quali rappresentano alcuni dei momenti più avvincenti dell’intero film. Oltre a ciò, sono molti gli elementi che hanno reso grande il film, dal cast ai dialoghi, dalla colonna sonora di Hans Zimmer alle grandi passioni contenute nella storia.

Vincitore di ben cinque premi Oscar, tra cui miglior film, e con un incasso di oltre 457 milioni in tutto il mondo, Il gladiatore è ancora oggi un esempio insuperato nel suo genere, nonché uno dei titoli più maestosi e importanti del nuovo millennio. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e al suo sequel. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il gladiatore: la trama del film

La storia qui narrata si svolge nell’anno 180 d.C., con il generale Massimo Decimo Meridio alla guida dell’esercito romano. Per le sue eccezionali abilità come stratega e guerriero, egli si guadagna la piena stima e fiducia dell’imperatore Marco Aurelio. Anziano e malato, questo confiderà al generale l’intenzione di voler lasciare proprio a lui il ruolo di imperatore, ignorando dunque la presenza di suo figlio Commodo come legittimo erede. Sfortunatamente, proprio quest’ultimo scopre le intenzioni del padre, uccidendolo e ordinando di dare la caccia a Massimo e alla sua famiglia.

Riuscito a fuggire, Massimo non ha però neanché il tempo di piangere i suoi cari che viene catturato e ridotto in schiavitù. Condotto nuovamente a Roma, egli viene trasformato in un gladiatore da combattimento e in breve tempo inizia a guadagnare una sempre maggiore popolarità presso il popolo romano che accorre al Colosseo per vederlo. Comprendendo di come quello sia l’unico modo per giungere a Commodo e ottenere la sua vendetta, Massimo inizia a farsi largo tra i propri nemici, sempre più indirizzato verso lo scontro finale e la sua liberazione.

Il gladiatore cast

Il gladiatore: il cast del film

Dopo che Mel Gibson rifiutò il ruolo di Massimo Decimo Meridio, Russell Crowe accettò il ruolo e cominciò a lavorarci su durante il film che stava girando, ovvero Insider – Dietro la verità. Per questo film aveva preso molti chili e per Il Gladiatore li avrebbe dovuti perdere tutti e acquisire una certa muscolatura. A detta di Crowe, pare che non abbia fatto nulla di speciale tranne che praticare dei normali lavori di fattoria in Australia. Durante le riprese de Il Gladiatore, Crowe era continuamente scontento della sceneggiatura, tanto da riadattarla con le proprie mani. La sua intensa interpretazione divenne però memorabile e lo portò a vincere il premio Oscar come miglior attore. Nei panni di suo figlio vi è l’attore Giorgio Cantarini, meglio noto per il film La vita è bella.

Per il ruolo di Commodo Ridley Scott non aveva dubbi su chi dovesse essere il suo interprete. Anche dopo aver provinato diversi attori, Joaquin Phoenix si confermò la scelta giusta. Nonostante avesse recitato già in altri film, per Phoenix si trattò del ruolo più importante ottenuto fino a quel momento. Egli era per questo molto nervoso sul set, tanto da chiedere a Crowe di dargli una mano per far sì che potesse concentrarsi su sé stesso, trovando così il narcisismo adatto al personaggio. L’attore Oliver Reed, presente nei panni di Marco Aurelio, morì tre settimane prima di finire le scene principali. Le parti che non era riuscito a girare sono state sistemate in post produzione. Sono poi presenti gli attori Djimon Hounsou nei panni dello schiavo Juba e Connie Nielsen in quelli di Augusta Lucilla, sorella di Commodo.

Il gladiatore: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Sin dall’uscita del film si è parlato di dar vita ad un sequel del film. Scott ha però sempre dichiarato che se questo deve essere realizzato, Massimo Decimo Meridio deve esserne protagonista con il volto di Crowe. Data la morte del personaggio alla fine del film è però sempre risultato complesso scrivere un seguito che lo avesse come personaggio principale. Dopo anni di tentativi respinti, nel 2017 Scott ha affermato di aver trovato un modo per riportare in vita il personaggio di Massimo. La nuova storia, inoltre, dovrebbe svolgersi circa 30 anni dopo gli eventi di Il gladiatore. Recentemente, però, lo stesso Crowe ha affermato di non aver saputo nulla di concreto a riguardo, lasciando per ora in sospeso le sorti di questo ipotetico sequel.

In attesa di poterlo magari vedere un giorno, è possibile fruire del film del 2000 grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Il gladiatore è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Netflix, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di mercoledì 26 maggio alle ore 21:20 su Canale 5.

Fonte: IMDb