Il vegetale film

Divenuto popolare grazie a tormentoni come Andiamo a comandare e Faccio quello che voglio, il cantante e youtuber Fabio Rovazzi ha infine debuttato anche al cinema nel 2018 con il film Il vegetale (qui la recensione). Questo è diretto dal regista Gennaro Nunziante, noto per essere stato l’autore dei primi film di Checco Zalone, da Cado dalle nubi a Quo vado?. Distaccatosi dal comico pugliese, Nunziante ha poi intrapreso un percorso diverso, che lo ha portato ad incrociare la strada con Rovazzi, dando vita ad una commedia tanto umile quanto apprezzabile su alcune importanti e spesso trascurate tematiche sull’Italia di oggi.

Nunziante e Rovazzi applicano infatti in modo vincente la formula usata per i film di Zalone, confezionando una commedia che ritrae con ironia uno spaccato della nostra società, la difficoltà di entrare nel mondo del lavoro da parte dei giovani e i diversi problemi che affliggono il paese, dai furbetti di turno alle grandi delusioni. Tra personaggi ben caratterizzati, situazioni paradossali, l’amichevole partecipazione di Barbara D’Urso (che rappresenta uno dei momenti più divertenti del film) e battute ben pensate, il film si presenta dunque come una godibile commedia che allo stesso tempo offre un’immagine inedita di Rovazzi.

Non vi è infatti tempo per canzoni, balletti o cameo di amici celebri. Il tutto si regge unicamente sulle spalle della storia e del suo protagonista, rappresentando un ritorno alla naturalezza delle cose particolarmente apprezzabile. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Il vegetale: la trama del film

Protagonista del film è Fabio Rovazzi, giovane neolaureato in Scienze della Comunicazione alla disperata ricerca di un lavoro che rispetti i suoi criteri etici. Oltre a relazionarsi con tali problematiche lavorative, egli è anche impegnato a gestire un padre ingombrante, Bruno Rovazzi, e una sorellina capricciosa e viziata, Nives Rovazzi. Entrambi considerano Fabio un “vegetale”, buono a nulla capace solo a combinare guai e per questo del tutto inadatto a svolgere un vero lavoro. Subentrato al padre nella gestione della sua azienda, non tarda infatti a far fallire la suddetta. Un evento inatteso, però, cambierà improvvisamente in meglio la situazione di Fabio.

L’occasione giusta sembra arrivare durante il colloquio in una grande azienda, dove Fabio aveva precedentemente svolto attività di volantinaggio. Richiamato da questa, Fabio si vedrà proporre uno stage molto particolare che cambierà per sempre la sua esistenza. In contrasto con i suoi studi e le sue capacità, Fabio scoprirà a proprie spese che lo stage consiste nel lavorare come bracciante agricolo in un paesino sperduto del nord Italia. Qui, però, farà la conoscenza di Caterina, bella maestra di Scuola, e di Armando, misterioso locale che prenderà Fabio sotto la propria ala di protezione. Quella che sembrava essere la più assurda delle situazioni si rivelerà invece un’occasione molto importante di crescita.

Il vegetale cast

Il vegetale: il cast del film

Ad interpretare il protagonista, vi è dunque Fabio Rovazzi, che porta in scena una versione di sé stesso più sobria di quella che si era soliti conoscere. Accanto a lui vi sono poi diversi attori particolarmente noti, a partire da Luca Zingaretti, che interpreta il misterioso Armando, personaggio che si rivelerà particolarmente importante per la formazione personale del protagonista. L’attore Ninni Bruschetta, invece, è Bruno Rovazzi, padre del protagonista. Lo youtuber Alessio Giannone è presente nei panni di Nicola, coinquilino pugliese di Fabio, mentre Matteo Reza Azchirvani è Vidar. Nei panni di Caterina, la maestra di cui Fabio si innamora vi è Paola Calliari, mentre per la prima volta sullo schermo appare Rosy Franzese, nel ruolo della pestifera sorellina Nives.

Il vegetale: le location, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Il film è stato parzialmente girato nella città di Milano, dove si svolgono le prime scene in cui Fabio è impegnato nella ricerca di un lavoro. Gran parte del film, però, si svolge in alcune meravigliose località rurali, qui valorizzate al meglio. Tra queste vi è Bereguardo, in provincia di Pavia, con scene girate presso l’Azienda Agricola Cascine Orsine. Altre località sono Greccio, Contigliano, Labro e Cottanello, tutte presenti nella provincia di Rieti. Alcune riprese sono invece state realizzate presso il lago di Piediluco, nella provincia di Terni. Il film alterna dunque scenari urbani a scenari più naturali, esaltando la bellezza e la tranquillità di questi ultimi rispetto ai primi.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Il vegetale è infatti disponibile nei cataloghi di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Apple iTunes, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di lunedì 3 maggio alle ore 21:20 sul canale Rai 2.

Fonte: IMDb