Django Unchained 01Quentin Tarantino si è sempre distinto tra le eccellenze nel campo delle colonne sonore, un vero maestro nella scelta delle tracce che avrebbero accompagnato, davvero tenendoli per mano, i suoi film e delle sue pellicole, in cui la musica ha un ruolo rilevante, e Django Unchained, ultimo suo lavoro, non fa che confermare questa sua grande capacità nell’intrecciare suono e immagine in un unico, uniforme filo. Una colonna sonora che spazia dai temi cari agli spaghetti western anni settanta, ai polizieschi nostrani dello stesso periodo, fino ad arrivare al gospel e alla black music.

 

La scena comincia come meglio non avrebbe potuto. Un brano di apertura dal sapore malinconico, una vera sigla iniziale, una chicca per tutti coloro che hanno avuto il piacere di vedere Django di Sergio Corbucci. La prima citazione tarantiniana viene attuata, infatti, proprio attraverso questa traccia di Luis Bacalov, un main theme dal forte sapore western, lo stesso che apre il quasi omonimo film del 1966. Ma le citazioni non finiscono certo qui. Se c’è un personaggio che ha fatto la storia delle colonne sonore western questo è certamente Ennio Morricone, il pioniere del sound di genere. Sua The Braying Mule, tratta dal film Two Mules for sister Sarah.

Django Unchained Jamie FoxxLa qualità delle tracce non accenna a diminuire ed è ancora Luis Bacalov, con la voce di Edda Dell’Orso. È il soul di His name was King. La traccia successiva, Freedom, è un piccolo capolavoro, e fa finemente da sottofondo al flashback che ci mostra il tentativo di fuga di Django e le torture subite dalla moglie, un motivo dalla forte chiave gospel, perfettamente inserita all’interno di una delle scene meglio riuscite del film. Un canto di denuncia contro la schiavitù e il razzismo riassunto nelle parole “I’m looking for freedom”. Le tracce di Bacalov non sono finite e riappare l’ennesima citazione musicale di Django, La corsa, già protagonista nel film di Corbucci.

La passione di Quentin Tarantino per i western e i polizieschi italiani non potrebbe essere più visibile di così. Django Unchained è infatti intriso di pezzi tratti da colonne sonore di film nostrani anni settanta, come Città violenta e Lo chiamavano Trinità. Porta l’ennesima firma italiana di Riz Ortolani, autore di pezzi per film dell’epoca come Il sorpasso di Dino Risi e Fratello sole, sorella luna, il brano I giorni dell’Ira. A seguire nuovamente Morricone, nella traccia originale Ancora qui, interpretata da una delle voci più evocative del bel paese, Elisa. Una canzone che sarà anche inserita tra le settantacinque che si sono contese l’Oscar per la miglior canzone originale, poi andato a Skyfall, cantata da Adele e presente nella colonna sonora di 007. Si prosegue tra il meraviglioso funk di John Legend (Who did that you?) e l’ennesimo brano di Morricone, tra black music e tracce di film italiani degli anni settanta, fino ad arrivare alla citazione di chiusura, il tema fischiettante di Lo chiamavano Trinità.

Una colonna sonora impeccabile. Una scaletta costruita sulla fusione di quell’ossessione tarantiniana per spaghetti western e polizieschi all’italiana, con la black music indispensabile per affrontare e raffigurare al meglio i temi trattati. Il risultato è un capolavoro di scelta, incastro e posizionamento. Tarantino colloca le sue tracce alla perfezione con l’abilità di uno scacchista. Si può assolutamente dire. Anche questa volta ha fatto scacco matto.

 django cover

Tracklist:

django poster1. Winged
2. Django (Main Theme) – Luis Bacalov, Rocky Roberts (dal Film Django)
3. The Braying Mule – Ennio Morricone (dal Film Two Mules For Sister Sara)
4. In That Case, Django, After You
5. Lo Chiamavano King (His Name Is King) – Luis Bacalov, Edda Dell’Orso (dal Film His Name Was King)
6. Freedom – Anthony Hamilton & Elayna Boynton (brano originale per il film)
7. Five-Thousand-Dollar Nigga’S And Gummy Mouth Bitches
8. La Corsa (2nd Version) – Luis Bacalov (dal Film Django)
9. Sneaky Schultz And The Demise Of Sharp
10. I Got A Name – Jim Croce
11. I Giorni Dell’Ira – Riz Ortolani (dal Film Day Of Anger)
12. 100 Black Coffins – Rick Ross (brano originale)
13. Nicaragua – Jerry Goldsmith Featuring Pat Metheny (dal Film Under Fire)
14. Hildi’S Hot Box
15. Sister Sara’S Theme – Ennio Morricone (dal Film Two Mules For Sister Sara)
16. Ancora Qui – Ennio Morricone And Elisa (Original Song)
17. Unchained (The Payback/Untouchable) – James Brown And 2pac
18. Who Did That To You? – John Legend (Original Song)
19. Too Old To Die Young – Brother Dege
20. Stephen The Poker Player
21. Un Monumento – Ennio Morricone (dal Film The Hellbenders)
22. Six Shots Two Guns
23. Trinity (Titoli) – Annibale E I Cantori Moderni (dal film They Call Me Trinity)