Grazie a Warner Bros. Entertainment Italia C’era una volta in America, il capolavoro di Sergio Leone rivive in una nuova versione rimasterizzata in alta definzione. La versione Extended Cut Blu-ray include ben 26 minuti di scene tagliate. Dieci anni di preparazione pr raccontare cinquant’anni di malavita newyorkese.  Un cast straordinario ha accompagnato il regista in questa epica avventura: Robert De Niro, James Woods, Tuesday Weld, Joe Pesci, Jennifer Connelly, Elizabeth McGovern. L’Extended Director’s Cut di C’era una volta in Americainclude i seguenti i contenuti speciali:  Once Upon a Time: Sergio Leone; Teaser Trailer;  Trailer Cinematografico.

 
 

Recensione

C'era una volta in America-blu-rayUn uomo dallo sguardo triste e i capelli bianchi alle tempie entra in un vecchio locale, si dirige con incertezza verso il bagno sul retro, non perché non conosca la strada, ma perché forse dopo tanti anni ritornare in quel posto lo fa emozionare a tal punto che è malfermo sulle gambe. L’uomo stacca dal muro un tassello del rivestimento di legno e sbircia nella stanza accanto; da lì vede una figura dolce e delicata, una ragazzina che danza in mezzo ad un deposito di mele e sacchi di farina.

Quell’uomo ha il volto di un giovane Robert De Niro e l’incipit del film, per i pochi che non l’abbiano capito, è quello di C’era una volta in America, uno dei più grandi film della storia del cinema, il capolavoro del nostro Sergio Leone, un affresco romantico e spietato di vite e sogni, un classico che grazie al restauro della Film Foundation di Martin Scorsese verrà proiettato nei cinema italiani a partire dal 18 settembre nella versione integrale rimasterizzata e digitalizzata, con ben 26 minuti di inediti e una durata complessiva di 4 ore e 19 minuti.

La storia è la stessa del 1984, in cui quattro ragazzi provano ad emergere dalla povertà del loro quartiere di New York scegliendo la strada della malavita. Le scene inedite, decisamente riconoscibili perché senza doppiaggio e rovinate (dato che le uniche copie reperibili erano dei positivi custoditi in casa Leone) aggiungono qualcosa in più, chiarendo e spiegando alcuni punti solo intuibili nel film presentato a Cannes nel 1984. Non citiamo ovviamente la versione montata per l’uscita in sala in America, profondamente odiata dal regista che non rende affatto giustizia al capolavoro di Leone.

Robert De Niro, James Woods, Elizabeth McGovern e tutti gli altri ritornano direttamente dal 1984 per deliziare, emozionare, spaventare e far inorridire gli spettatori che riusciranno ad affrontare il lunghissimo minutaggio del film, un minutaggio che sembra assolutamente volare sulle note poetiche, indimenticabili, di Ennio Morricone, simbolo imperituro di questo affresco del sogno americano vissuto tra passato, presente e un futuro incerto.