Frozen – Il Regno di Ghiaccio esordisce in prima posizione, superando Lo Hobbit: La Desolazione di Smaug e i film italiani natalizi.

Il periodo natalizio è ormai cominciato al box office italiano, con le nuove uscite che ci accompagneranno durante le feste e si sfideranno per ottenere il primato degli incassi al botteghino.

Il fine settimana che precede il Natale segna un risultato non proprio scontato poiché a conquistare la prima posizione della classifica è Frozen – Il Regno di Ghiaccio. Il film Disney apre infatti con 2,3 milioni di euro in oltre 500 sale disponibili, superando la concorrenza delle altre nuove uscite classificabili come cinepanettoni.

Lo Hobbit: La Desolazione di Smaug scende al secondo posto al suo secondo weekend. Il film di Peter Jackson incassa 1.983.000 euro, arrivando a quota 6,7 milioni in dieci giorni di programmazione.

Stacco minimo con il terzo film che si piazza al box office: Colpi di fortuna di Neri Parenti esordisce con 1.933.000 euro in oltre 560 copie e sarà interessante vedere se il cinepanettone avrà un andamento sottotono come Colpi di fulmine lo scorso anno, che aveva chiuso sui 10 milioni.

Seguono le altre due pellicole italiane di stampo natalizio.
Indovina chi viene a Natale? debutta in quarta posizione con 1,1 milioni incassati in 540 sale a disposizione, mentre Un fantastico via vai di Pieraccioni raccoglie altri 955.000 euro e giunge a 3,3 milioni al suo secondo fine settimana.

Le posizioni successive sono occupate da due new entry.
I sogni segreti di Walter Mitty incassa 758.000 euro con una buona media nelle 250 copie del suo esordio.
Philomena debutta al settimo posto con 552.000 euro incassati in 158 sale, ottenendo un’ottima media che sfiora i 3500 euro.

Brusco calo per Blue Jasmine, che precipita in ottava posizione con 264.000 euro per 2,8 milioni totali, mentre La mafia uccide solo d’estate si appresta ad abbandonare la top10 con 182.000 euro incassati alla sua quarta settimana, per un totale che sfiora i 3 milioni.

Bel recupero da parte di Still Life, che guadagna due posizioni con altri 123.000 euro, arrivando a 243.000 euro complessivi.

Loading...