X-Men - Giorni di un futuro passato

Box Office

X-Men – Giorni di un futuro passato conquista il box office italiano, seguito da Godzilla e Grace di Monaco. Non decollano i film premiati a Cannes 2014, mentre gli incassi iniziano a diminuire.

Il box office italiano di questo fine settimana vede primeggiare un’attesa new entry, che stacca nettamente gli altri film presenti in classifica. Infatti X-Men – Giorni di un futuro passato apre in testa con 2,3 milioni di euro incassati in oltre 700 sale disponibili, di cui numerose copie in 3D. Il nuovo capitolo della saga sui mutanti ottiene un’ottima media di 3200 euro per sala e fa decisamente meglio del suo predecessore: X-Men: L’inizio aveva infatti esordito nel 2011 con meno di un milione di incasso (era giugno) per poi chiudere con soli 2,7 milioni.
Ovviamente il passaparola sarà importante per il futuro della pellicola di Bryan Singer al botteghino.

Godzilla scende in seconda posizione con 874.000 euro incassati alla seconda settimana di programmazione, per un totale di 4,1 milioni.

Grace di Monaco rimane stabile al terzo posto raccogliendo altri 389.000 euro. Il film con Nicole Kidman arriva così a 1,4 milioni.

Segue Ghost Movie 2 – Questa volta è guerra, giunto a 1,3 milioni complessivi con altri 356.000 euro.

Le posizioni successive sono occupate da due new entry entrambe premiate al Festival di Cannes che si è appena concluso.
Le Meraviglie debutta in quinta posizione con un incasso di appena 207.000 euro. La pellicola di Alice Rohrwacher che ha conquistato il Grand Prix è stata lanciata in un’ottantina di copie, ottenendo una media di circa 2500 euro per sala.
Maps to the Stars di David Cronenberg apre al sesto posto con 192.000 euro (220.000 euro nei cinque giorni), a fronte di un lancio in 275 copie. Grande flop per la pellicola con cui Julianne Moore ha vinto il premio come Migliore Attrice a Cannes 2014: la media registrata è di 803 euro per sala.

Settima posizione per un’altra new entry, Poliziotto in prova, che raccoglie 150.000 euro in circa 110 sale a disposizione.

Seguono pellicole in calo, ossia The Amazing Spider-Man 2, giunto a quota 9 milioni con altri 92.000 euro, e Grand Budapest Hotel, arrivato a 4,1 milioni complessivi con altri 72.000 euro.

Chiude la top10 Nut Job, che con altri 57.000 euro arriva a 824.000 euro totali.