Terza settimana in testa per Il Principe Abusivo, seguito da Educazione Siberiana e Upside Down. Nuovo calo per gli incassi al botteghino italiano…

 
 

Il primo fine settimana di marzo si conclude con un’ulteriore flessione registrata al box office italiano, che perde un milione rispetto alla scorsa settimana e continua a non brillare malgrado un’offerta piuttosto ricca.

Così Il Principe Abusivo rimane in testa alla classifica per il terzo weekend consecutivo, raccogliendo 1,8 milioni di euro. La commedia di Alessandro Siani giunge dunque a 11,8 milioni totali e si appresta a diventare il maggiore incasso del 2013.

Benché abbia tallonato il film di Siani, Educazione Siberiana apre in seconda posizione con 1,3 milioni. Il film di Gabriele Salvatores tratto dall’omonimo romanzo di Nicolai Lilin ottiene un risultato incoraggiante nelle oltre 350 sale a disposizione.

A chiudere il terzetto del podio c’è Upside Down. La pellicola romantico-fantascientifica con la coppia Kirsten Dunst e Jim Sturgess ha debuttato nel nostro Paese prima di approdare nelle sale americane. Nel suo weekend d’esordio incassa 812.000 euro in meno di 250 copie, ottenendo una buona media.

Segue un’altra new entry, ovvero l’horror in 3D Non aprite quella porta, che esordisce con 651.000 euro.

Anna Karenina scende al quinto posto incassando altri 607.000 euro. Rispetto al weekend d’apertura, la pellicola di Joe Wright ispirata al classico di Tolstoj perde molto poco, giungendo a 1,7 milioni complessivi.

Tutti contro tutti si accontenta della sesta posizione con soli 367.000 euro raccolti al suo primo fine settimana. E’ evidente che la commedia di e con Rolando Ravello ha sofferto la concorrenza di Siani.

Bel settimo posto per Argo, riproposto dalla Warner Bros in circa 130 copie dopo la consacrazione agli Academy Awards della scorsa settimana. Passato un po’ in sordina a novembre, l’acclamato film di Ben Affleck raccoglie 340.000 euro arrivando a 3,4 milioni totali.

Pinocchio scende in ottava posizione con 336.000 euro per un totale di 939.000 euro.

Chiudono la top10 Gambit (304.000 euro) e Gangster Squad (302.000 euro), giunti rispettivamente a 1 milione complessivo e 1,1 milioni.

Effetto Oscar anche per Vita di Pi, che dopo le quattro statuette vinte risale al sedicesimo posto raccogliendo 90.000 euro e portando il suo totale a quota 8,2 milioni.