iron man 3 imax poster
box office USA

Contro ogni previsione, Iron man 3 esordisce al primo posto della classifica del box office USA di questa settimana. Ironia a parte, il terzo episodio, forse conclusivo della saga interpretata da Robert Downey Jr. incassa ben 157 milioni di dollari nella sua prima settimanadi uscita in sala. In seconda posizione scende, di poco, l’ultima fatica di Michael Bay, Pain & Gain incassa altro 7 milioni di dollari portando il suo totale a quasi 34. Il terzo posto è occupato da 42, film biografico che resiste ai blockbuster internazionali, portando a casa anche questa settimana 6 milioni di dollari per un totale di 78. In quarta posizione si attesta Oblivion, che aggiunge altri 6 milioni al suo totale, che tocca quota 76. Seguono The Croods, ormai a quasi due mesi di presenza in sala e in classifica dei dieci film più visti nelle sale americane, con un incasso settimanale di 4 milioni di dollari che portano il totale a 169. Il sesto posto è per la commedia The big wedding, che nonostante il “big” cast, non supera la metà bassa della classifica, con un incasso questa settimana di quasi 4 milioni di dollari per un totale di 14. La settima posizione la occupa Mud, nuovo film del talentuoso Jeff  Nichols, regista del molto apprezzato Take shelter, che questa volta ha per le mani Matthew McConaughey nel ruolo di un fuggitivo. Il film incassa 2 milioni di dollari per un totale di 5. Oz the great and powerful  con un colpo di coda,  risale in classifica con un incasso settimanale di quasi 2 milioni di dollari che portano il suo totale a 229 consegnandogli l’ottava posizione nel box office americano di questa settimana. Il nono posto è occupato da Scary moVie, che incassa un solo milione di dollari, per un totale di 27, mentre chiude la classifica The place beyond the pines, dell’accoppiata Ryan Gosling/Derek Cianfrance. Il film ha incassato 1 milione di dollari per un totale di quasi 19.

La prossima settimana usciranno: l’atteso Great Gatsby con Leonardo DiCaprio nel ruolo che fu di Robert Redford, per la regia di Baz Luhrmann, un documentario sulle sorelle tenniste Venus e Serena Williams, ad uso dei fan: Venus&Serena e il thriller No one lives.