Di tutti i film premiati agli ultimi Oscar, solo Il discorso del re, vincitore della statuetta come miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista, è presente in classifica. In bassa classifica, più o meno da quando è uscito a fine Novembre.

Gli altri, Il cigno nero, The fighterIl grinta sono usciti di classifica da qualche settimana, mentre ovviamente The Social Network e Inception non sono presenti perchè usciti molto prima nelle sale. La vetta della classifica del box office statunitense questa settimana va al film di animazione Disney Gnomeo and Juliet, che dopo due settimane di classifica raggiunge i 75 milioni di dollari di incasso. Il nuovo film dei fratelli Farrelly, Hall pass, con Owen Wilson, Jenna Fischer e Christina Applegate, alla prima settimana di uscita si guadagna la seconda posizione, con 13 milioni di incasso. E’ l’ennesima commedia un po’ assurda in cui a un marito viene concesso di avere rapporti extraconiugali a patto che sia un beneficio anche della moglie. Ovviamente, le cose si complicano.

Liam Neeson e la sua crisi di identità in Unknown scendono in terza posizione con però un incasso di quasi 43 milioni di dollari. La commedia degli equivoci Mia moglie per finta con Adam Sandler finto marito della finta ex moglie Jennifer Aniston rimane il quarto incasso di questa settimana, ma raggiunge un totale ragguardevole di quasi 80 milioni di dollari. La produzione Dreamworks, firmata Spielberg e Michael Bay Sono il numero quattro, risale la classifica e si ferma in quinta posizione, mente il live di Justin Bieber Never say never resta stabile a metà classifica, forse forte del secondo giro di visione delle fan più accanite.

In settima posizione ecco finalmente il miglior film: Il discorso del re passa la sua terza settimana in questa posizione della classifica degli incassi, raggiungendo i quasi tre mesi di uscita e 115 milioni di dollari di incasso. Una lunga strada iniziata con il successo al Toronto Film Festival e arrivata fino agli Oscar. Il film demenziale Big Mommas: like father like son, sembra già aver esaurito le sue cartucce visto che precipita quasi fuori classifica in ottava posizione. Il nono incasso è invece del nuovo film con Nicolas Cage, Drive Angry 3D, appena scelto come “Worst movie of the Weak (sic)” dalla prestigiosa associazione che consegna ogni anno i Razzie Awards, le pernacchie d’oro, un giorno prima degli Oscar. A chiudere la classifica, il thriller The roommate.

Le uscite della prossima settimana sono molte e variegate,in molti casi legate al festival Sundance appena terminato. Esce anche  Lo zio Boonme ricorda le sue vite precedenti, vincitore a Cannes, grazie alla giuria presieduta da Tim Burton. Quindi abbiamo I saw the devil, film thriller coreano con ottime critiche, in selezione al Sundance. Tra i possibili successi esce invece Rango, film di animazione di Gore Verbinski, regista della saga de I Pirati dei Caraibi, in cui  Johnny Depp presta la voce al camaleonte protagonista e Take me home tonight commedia con uno dei protagonisti di That 70’s show, Topher Grace e Anna Faris che ha avuto una discreta pubblicità durante il Superbowl, grazie a questo video. Da Sundance arriva anche Red State, un horror di Kevin Smith, il regista di Clerks e la commedia Happythankyoumoreplease.