“Ovunque ci sia l’opportunità di lavorare in un film ad alto profilo, e in questo caso anche in un ruollo delizioso, voglio che chi di dovere conosca le mie intensioni (di voler il ruolo). Sarebbe interessante vedere la Marvel che ascolta il popolo di Twitter. Viviamo in un nuovo e coraggioso mondo”, a parlare è Matthew Modine che, in un’intervista con Empire, ha ribadito la sua già espressa voglia di interpretare Doctor Strange, prossimo personaggio che sarà portato sullo schermo da quella immensa fabbrica di sogni che sono i Marvel Studios.

 

L’attore ha continuato a perorare la sua causa, nonostante egli stesso nons ia trai nomi papabili per il ruolo al momento. Modine ha ribattuto: “Credo che Robert Downey Jr. non fosse la prima scelta per il ruolo di Iron Man, eppure adesso non immagineremo nessuno nella sua parte.

I nomi che invece sono circolati in rete e che potrebbero prendere la parte del protagonista nel film di Doctor Strange, “una storia di origini” secondo Kevin Feige, sono Jared Leto, Benedict Cumberbatch e il forse meno probabile (per una semplice somiglianza fisica) Tom Hardy. Di recente però è comparso in pole position in nome di Joaquin Phoenix, che pare sia ufficiosamente confermato.

Doctor Strange sarà diretto da Scott Derrickson, registra degli Horror di successo Sinister e The Exorcism of Emily Rose, e si baserà su una sceneggiatura scritta da Thomas Dean Donnelly e Joshua Oppenheimer.

Il Dottor Strange (Doctor Strange), alias Stephen Strange, è un personaggio dei fumetti creato da Stan Lee e Steve Ditko nel 1963, pubblicato dalla Marvel Comics. L’idea di creare un personaggio esperto di magia nera fu di Ditko.
È un personaggio che orbita nell’universo Marvel dei supereroi, sebbene i suoi poteri non consistano – come più spesso avviene – in straordinarie capacità fisiche o mentali, ma nell’utilizzo della magia: infatti Strange è definito il “mago supremo” o “signore delle arti mistiche”.