Wonder Woman Amazon

Il successo planetario di Wonder Woman sembra inarrestabile e il film DC prodotto da Warner Bros. continua a dominare il botteghino. Ormai alla sua seconda settimana nelle sale, Wonder Woman ha subito il minor calo settimanale per un cinecomics dai tempi di Spider-Man, il primo film sull’Uomo-Ragno diretto da Sam Raimi e uscito nel 2002.

In meno di due settimane Wonder Woman, diretto da Patty Jenkins e interpretato da Gal Gadot, ha incassato globalmente più di 300 milioni di dollari, scavalcando con facilità La Mummia con Tom Cruise e continuando a guadagnare lodi e ammirazione da parte di pubblico e critica.

Leggi la nostra recensione di Wonder Woman

Secondo la rivista Forbes, il film con Gal Gadot ha subito negli USA un calo d’incassi Friday-to-Friday pari al 59% dell’incasso iniziale, paragonabile al sorprendentemente basso 49% di Spider-Man nel 2002. Il successo planetario di Wonder Woman è persino comparabile a quello dell’acclamato Il Cavaliere Oscuro, il cui calo alla seconda settimana ammontò al 65%, o di Iron-Man, che perse il 61,5% dopo sette giorni di proiezione.

A oggi, il film diretto da Patty Jenkins ha superato tutti i film precedenti del DC Extended Universe sotto pressoché ogni aspetto salvo l’incasso globale definitivo, ancora sconosciuto; il solo film che recentemente ha subito un calo minore è stato La Bella e La Bestia, versione live-action del classico film Disney.