wonder woman

Manca sempre meno all’uscita in sala di Wonder Woman e la campagna promozionale del film procede a gonfie vele. In una nuova intervista, Charles Roven, produttore del film DCEU, ha spiegato perché nel film non ci saranno scene post credits: “Non dirò che non le faremo mai… Ce n’era una in Suicide Squad. Ma non penso che ci vogliamo sentire forzati a fare qualcosa solo perché non l’abbiamo fatta in passato.”

 

Patty Jenkins, la regista del film, ha invece commentato le ragioni dei villain, Doctor Poison (Elena Anaya) e General Erich Ludendorff (Danny Huston): “La sfida era vedere l’aspetto positivo e negativo del genere umano. E sapete Steve finisce per rappresentare la parte buona dell’umanità. ma Doctor Poison e il General Erich Ludendorff sono ottimi esempi di uomini malvagi. E sono anche grandi esempi di come non sia una scelta coscienziosa essere un cattivo. Ogni cattivo ha il suo sistema di credenze che lo rende particolarmente credibile a se stesso.”

Wonder Woman trailer finale: “Loro non ti meritano”

Il film arriverà il primo giugno al cinema e sono già disponibili le prime reazioni che paragonano la pellicola di Patty Jenkins al primo film su Captain America.

Wonder Woman: polemiche su Diana troppo “depilata”

CORRELATI:

Nel cast di Wonder Woman ci sono Gal Gadot, Chris Pine, Connie Nielsen, Robin Wright, Lucy Davis, Lisa Loven Kongsli, Danny Huston, Ewen Bremner, Saïd Taghmaoui, Elena Anaya e David Thewlis.

Il film è prodotto da Charles Roven, Zack Snyder e Deborah Snyder, con Richard Suckle, Stephen Jones, Wesley Coller, Geoff Johns, Connie Nielsen e Rebecca Roven come executive producers.