bond 25

Mentre proseguono, tra incidenti e infortuni sul set, le riprese di Bond 25, online sembrano essere trapelati nuovi dettagli sulla trama ancora avvolta nel mistero e in particolare sulla missione e le motivazioni del villain principale del film, che come sappiamo sarà interpretato dal fresco vincitore dell’oscar Rami Malek.

 

A quanto pare infatti la sceneggiatura, recentemente “rivista” da Phoebe Waller-Bridge (che la produzione ha chiamato in extremis per dare una svolta ai personaggi femminili del prossimo capitolo), ruoterà intorno ad una guerra genetica. Questo perché Malek, che raggiungerà a breve la produzione, è stato visto confrontarsi con esperti in materia per prepararsi al ruolo, e secondo il Daily Mail il contributo della Waller-Bridge è stato cruciale per rendere più comprensibile l’intricata sinossi.

Dunque l’ipotesi più plausibile è che l’antagonista di James Bond stia tessendo le fila di un conflitto a livello genetico, e che sarà l’agente 007 ad intervenire per evitare una catastrofe di proporzioni mondiali.

Vi ricordiamo che insieme a Craig e Malek figureranno anche Ralph Fiennes (M), Naomie Harris (Eve Moneypenny), Ben Whishaw (Q), Lea Seydoux (Dr. Madeleine Swann), Rory Kinnear (Bill Tanner) e Jeffrey Wright (Felix Leiter). Le new entry del cast sono invece Billy Magnussen, Lashana Lynch e Ana de Armas.

Bond 25: esplosioni e infortuni sul set del nuovo film

Bond 25 sarà diretto da Cary Fukunaga (il primo regista non britannico che siede dietro la macchina da presa di un film di 007), mentre la sceneggiatura è stata riscritta da Scott Z. Burns (The Bourne Ultimatum, Contagion).

Come annunciato lo scorso aprile, la MGM ha assunto Phoebe Waller-Bridge per “ravvivare” lo script di Bond 25 sotto speciale richiesta di Daniel Craig, grande fan di Fleabag e Killing Eve, le due serie prodotte e scritte dall’attrice. Era dal 1963 (l’ultima fu Johanna Hardwood con Dr. NoFrom Russia With Love) che la casa di produzione non assumeva una donna per dare voce ai personaggi del franchise, una scelta oggi più che mai “rilevante”.

Una parte importante delle riprese si terrà nella città di Matera, capitale europea della cultura per 2019, fornendo l’ambientazione perfetta per quella che dovrebbe diventare la sequenza d’azione del prologo, simile al segmento di apertura di Spectre a Città del Messico durante le celebrazioni del Giorno dei Morti.

Gli ultimi due film di James Bond sono stati diretti da Sam Mendes che ha incassato con i suoi film rispettivamente 1,1 miliardo di dollari per Skyfall (il Bond di maggior successo di sempre, con un Oscar all’attivo) e 880 milioni con Spectre. Dato il successo che Mendes ha raggiunto con i film, quando ha annunciato che non avrebbe più diretto un Bond Movie, la EON e la MGM si sono date da fare per cercare un rimpiazzo all’altezza.

Fonte: Daily Mail