Alejandro G. Iñárritu festival di cannes

Alejandro G. Iñárritu è stato nominato presidente della giuria ufficiale di Cannes 2019. Ad annunciarlo è stata l’organizzazione del Festival con un comunicato ufficiale.

 

“Cannes è un festival che è stato importante per me dall’inizio della mia carriera. Sono entusiasta di tornare quest’anno con l’immenso onore di presiedere la giuria – ha dichiarato il regista – Il cinema scorre nelle vene del pianeta e questo festival è stato il suo cuore. Noi della giuria avremo il privilegio di assistere al nuovo ed eccellente lavoro di colleghi cineasti di tutto il pianeta. Questa è una vera delizia e una responsabilità, che assumeremo con passione e devozione.”

Il regista due volte premio Oscar per Birdman e Revenant sarà il primo messicano a presiedere la giuria del festival francese. Come dichiarato da lui stesso, Iñárritu ha presentato il suo primo film, Amores Perros, proprio a Cannes, nel 2000, mentre l’anno scorso ha scelto questo palcoscenico per Carne y Arena, la sua esperienza virtuale nella selezione ufficiale.

Pierre Lescure, il presidente del festival, e Thierry Frémaux, il suo direttore artistico, hanno elogiato Iñárritu come “non solo un audace cineasta e regista pieno di sorprese [ma] anche un uomo di convinzione, un artista del suo tempo”. Hanno sottolineato che è “molto raro” che Iñárritu accetti di far parte di giurie di festival.

Amores Perros, un’esplorazione della società messicana, presentata in anteprima mondiale alla Settimana della Critica di Cannes, ha vinto il Gran Premio e ha ricevuto una nomination all’Oscar per il miglior film straniero. Nel 2006, Iñárritu ha vinto il premio come miglior regista a Cannes per il dramma corale Babel, che ha ricevuto sette nomination all’Oscar. Nel 2010 è tornato alla Croisette con Biutiful, il cui protagonista, Javier Bardem, ha portato a casa il premio come miglior attore al festival e una nomination all’Oscar.

La 72° edizione del Festival di Cannes si svolgerà dal 14 al 25 maggio.

Fonte