Jurassic World 3
Jurassic World: Fallen Kingdom Left to right: The Indoraptor with Chris Pratt (as Owen), Bryce Dallas Howard (as Claire) and Isabella Sermon (as Maisie)

La fine del Jurassic World: Il regno distrutto, del 2018, ha visto i dinosauri spediti negli Stati Uniti liberi di vagabondare nelle terre selvagge. Chris Pratt, che interpreta Owen nella serie di film, ha ora spiegato che Jurassic World 3 sarà caratterizzato da un significativo salto temporale per esaminare le conseguenze di questa volta narrativa.

In un’intervista con MTV News, Pratt ha rivelato di sapere cosa succederà nel prossimo sequel. “Quando ho sentito il tono che avrebbe assunto il film, sono stato spazzato via – ha detto – Non posso credere che abbiano trovato un modo per mantenere la promessa della fine del secondo film… L’isola è esplosa, gli animali sono fuori, non possiamo rimetterli dentro. Che cosa faremo? In che modo – non solo questi dinosauri, ma questa tecnologia che va avanti – influenzerà il pianeta?”

Anche se non sappiamo esattamente quanto tempo passerà, le risposte dell’attore indicano che il film porterà il pubblico nel mezzo del tentativo dell’umanità di affrontare il problema dei dinosauri. Jurassic World: Il regno distrutto è ambientato tre anni dopo gli eventi di Jurassic World, che è anche il tempo reale trascorso tra l’uscita del primo e del secondo. È del tutto possibile che il salto temporale di Jurassic World 3 sia sempre di tre anni e che sia corrispondente al tempo che passa nella realtà.

Mentre Pratt non ha rivelato nient’altro sul film, Colin Trevorrow ha spiegato che nel terzo capitolo, che sarà conclusivo in qualche modo, i dinosauri si troveranno a terrorizzare le città, cosa che però suona molto simile a quanto accade nel 30 e oltre film di Godzilla!

Ci sono pochi dettagli disponibili per Jurassic World 3, l’uscita è però stata annunciata ed è prevista per il 2021. Il film vedrà il ritorno di Chris Pratt nei panni di Owen Grady e Bryce Dallas Howard in quelli di Claire Dearing.