john-boyega-star-wars

Si è tenuta ieri a Los Angeles la premiere mondiale di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, l’attesissimo capitolo finale della trilogia sequel della celebre saga fantascientifica, nonché atto finale della saga degli Skywalker iniziata nel lontano 1977.

 

In seguito alla premiere, sono arrivate online le primissime reazioni della stampa americana al film di J.J. Abrams, reazioni che come da tradizione ormai sono state condivise attraverso i propri account Twitter dai numerosi giornalisti che hanno avuto modo di assistere alla prima. Bisogna riconoscere che le reazioni sono parecchio contrastanti, tra chi sembra aver amato la pellicola e chi invece nutre dei forti dubbi sulla sua effettiva riuscita complessiva.

Vi riportiamo di seguito alcuni commenti e vi ricordiamo che Star Wars: L’Ascesa di Skywalker arriverà nelle nostre sale da domani 18 dicembre:

Rob Keyes, Screen Rant: “Sono appena uscito da L’Ascesa di Skywalker. È un finale pienamente soddisfacente per la saga. Affronta una serie di problemi legati a personaggi problematici. Molte domande da Il Risveglio della Forza e Gli Ultimi Jedi trovano finalmente risposta. Ci sono tantissime cose racchiuse nel film, ma non si ha mai la sensazione di perdere tempo. È come se fossero due film di Star Wars racchiusi in uno. Tante le chicche riservate ai fan.”

Mansoor Mithaiwala, Screen Ranat: “Star Wars: L’Ascesa di Skywalker è una conclusione davvero soddisfacente per la saga. Praticamente, il film risponde a tutto ciò che vuoi sapere… e anche di più. Non mancano i colpi di scena. Se pensi di sapere cosa accadrà, dovrai ricrederti!”

Peter Sciretta, Slash Film: “J.J. Abrams ha colpito ancora. È stato capace di raccontare un altro coeso arco narrativo di questa trilogia, che sembra davvero la conclusione più appropriata per la saga nel suo insieme. Abrams apporta un’energia magica a questi personaggi e alle loro dinamiche. Non vedo l’ora di vederlo di nuovo.”

Mike Ryan, Uproxx: “L’Ascesa di Skywalker è sicuramente il film più contorto della saga. Ci sono molte cose che ho amato, ma nella prima parte c’è davvero troppa roba, a partire dalle nuove trame: sembra che siano tre film raccolti in uno solo.”

Dan Casey, Nerdist: “Tutto ciò che posso dire è che Star Wars: L’Ascesa di Skywalker è davvero tante cose: terrificante, violento, a tratti modesto, pieno di speranza e di fan service. Ma più di ogni altra cosa è la degna conclusione di questa incredibile saga durata oltre 40 anni. Non è un film perfetto, e sono sicuro che nei giorni a venire ci saranno un sacco di cose di cui parlare. Ma per ora sorrido felice!”

Eric Eisenberg, Cinemablend: “Ci sono alcune cose buone in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, ma ci sono anche tante cose deludenti. Ci sono moltissime scelte che non funzionano, tanto fan service che non funziona e dettagli totalmente ignorati che mancano. Mi sento tradito.”

LEGGI ANCHE – Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, un personaggio amato dai fan apparirà nel film

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo della nuova trilogia del franchise diretto da J.J. Abrams, arriverà nei cinema a dicembre 2019.

Nel cast Daisy RidleyOscar IsaacJohn BoyegaKelly Marie TranNaomi AckieJoonas Suotamo, Adam Driver, Anthony DanielsBilly Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd e il veterano del franchise Mark Hamill. Tra le new entry c’è Richard E. Grant.

Il ruolo di Leia Organa sarà interpretato di nuovo da Carrie Fisher, usando del girato mai visto prima da Star Wars: Il Risveglio della Forza. “Tutti noi amiamo disperatamente Carrie Fisher – ha dichiarato Abrams – Abbiamo cercato una perfetta conclusione alla saga degli Skywalker nonostante la sua assenza. Non sceglieremo mai un altra attrice per il ruolo, né mai potremmo usare la computer grafica. Con il supporto e la benedizione della figlia, Billie, abbiamo trovato il modo di onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, usando del girato mai visto che abbiamo girato insieme per Episodio VII.”

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, leggi la recensione

Fonte: Screen Rant