Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, il significato della “nuova” maschera di Kylo Ren

-

Per gran parte del suo viaggio nella nuova trilogia, Kylo Ren ha emulato il nonno Darth Vader indossando una maschera, il suo modo di nascondere le sue insicurezze e al tempo stesso manifestare un senso di inquietante terrore verso gli avversari e i suoi subordinati del Primo Ordine. Quello strumento è stato poi distrutto in un impeto di rabbia dopo l’incontro con Snoke, ma invece di gettare i pezzi Kylo ha deciso di rimetterli insieme come mostrato nel teaser trailer di Star Wars: L’Ascesa di Skywalker.

A spiegare il significato nascosto di questa scelta è stato il regista J.J. Abrams in una recente intervista con Empire, parlando di come la maschera rappresenti lo sviluppo del personaggio e del fatto che è stata ideata proprio per renderlo ancora più intimidatorio:

Farlo mascherare, ma anche rompere quella maschera, è una cosa molto intenzionale. Come quel classico processo giapponese di prendere le ceramiche e ripararle, la rottura in un certo senso definisce la bellezza del pezzo tanto quanto l’originale stesso. Fratturata come Kylo Ren, la maschera diventa una rappresentazione visiva di questo concetto. C’è qualcosa in questa idea che racconta la sua storia, perché alla fine la sua maschera non lo nasconde e il suo comportamento viene rivelato“.

Come per gli altri protagonisti, anche il destino di Kylo Ren verrà deciso in Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, capitolo finale della nuova trilogia in uscita tra pochi mesi, ma il dramma che ruota attorno al figlio di Han Solo e Leia Organa rappresenta forse il cuore del racconto, ovvero il conflitto eterno tra luce e ombra, crimine e redenzione. E se Gli Ultimi Jedi aveva approfondito la complessa psicologia del ragazzo e il suo legame con Rey attraverso la Forza, Episodio IX dovrebbe concludere questo viaggio nel migliore dei modi.

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, 5 teorie che potrebbero avverarsi

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo della nuova trilogia del franchise diretto da J.J. Abrams, arriverà nelle sale a dicembre 2019.

Nel cast Daisy RidleyOscar IsaacJohn BoyegaKelly Marie TranNaomi AckieJoonas Suotamo, Adam Driver, Anthony DanielsBilly Dee Williams Lupita Nyong’o, Domhnall Gleeson, Billie Lourd e il veterano del franchise Mark Hamill. Tra le new entry c’è Richard E. Grant.

Il ruolo di Leia Organa sarà interpretato di nuovo da Carrie Fisher, usando del girato mai visto prima da Star Wars: Il Risveglio della Forza. “Tutti noi amiamo disperatamente Carrie Fisher – ha dichiarato Abrams – Abbiamo cercato una perfetta conclusione alla saga degli Skywalker nonostante la sua assenza. Non sceglieremo mai un altra attrice per il ruolo, né mai potremmo usare la computer grafica. Con il supporto e la benedizione della figlia, Billie, abbiamo trovato il modo di onorare l’eredità di Carrie e il ruolo di Leia in Episodio IX, usando del girato mai visto che abbiamo girato insieme per Episodio VII.”

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, diffusi nuovi rumor su Rey e Palpatine

Fonte: Empire

Cecilia Strazza
Cecilia Strazza
Redattore e critico cinematografico per Cinefilos e Sentireascoltare.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Resurrected spiegazione finale

Resurrected: la spiegazione del finale del film horror

Una tipologia di opere tanto recente quanto apprezzata è quella del screenlife film (o first person shot), in cui lo schermo cinematografico diventa lo...
- Pubblicità -