Batman & Robin

Che tutti reputino Batman & Robin, il film del 1997 con George Clooney del un brutto film è risaputo. Ma forse non tutti sanno che anche lo sceneggiatore del film lo considera tale, almeno non fino ad oggi!

 

I supereroi sono diventati il ​​genere più popolare e di successo finanziario nell’industria cinematografica odierna. Si potrebbe dire che l’uscita di X-Men nel 2000 abbia dato il via a questa mania o forse Spider-Man di Sam Raimi due anni dopo, che è diventato il primo film a incassare oltre $ 100 milioni nel suo weekend di apertura. Ma in realtà, c’erano già due importanti franchise di supereroi prima della fine del secolo particolarmente attivi. Stiamo parlando di Superman e Batman, entrambi proprietà della DC e della Warner Bros. Su ognuno di loro sono stati prodotti quattro film, con la quarta “puntata” che ha affossato entrambi i franchise. Nel caso del cavaliere oscuro, fu il Batman & Robin che ha letteralmente ucciso il genere per molto anni a venire, e da quant apprendiamo oggi anche il suo sceneggiatore è d’accordo.

Akiva Goldsman, che ha scritto sia Batman Forever sia Batman & Robin, ha parlato con Collider del franchise e ha ammesso che nonostante le buone intenzioni, hanno realizzato un brutto film: “Per quanto riguarda Batman e Robin , quel film mi ha un po’ confuso le idee. Voglio dire, non intendevamo fare un brutto film – lo giuro, nessuno pensava “Sara orrendo –  Voglio dire, ecco l’ironia: c’era una bobina che era stata messa insieme a metà [delle riprese], dove in realtà tutto sembrava molto oscuro in un modo interessante. Poi sappiamo che è venuto un po’ così. Penso che siamo tutti dispiaciuti. “

Che dire, sono passati ventitré anni, quindi penso che tutti noi lo abbiamo ormai superato. Dopotutto, se non fosse stato le azioni esagerate in stile Adam West, i capezzoli del costume e i costanti giochi di ghiaccio di Mr. Freeze, non ci sarebbe stata la necessità di un riavvio e dunque non avremmo mai visto la trilogia di The Dark Knight di Christopher Nolan. Quindi, come si dice,  non tutti i male vengono per nuocere.