Deadpool 2

Un nuovo report di ScreenRant segnala una vicenda decisamente bizzarra che ha coinvolto Deadpool 2, il secondo capitolo dedicato alle disavventure del Mercenario Chiacchierone interpretato da Ryan Reynolds, uscito nelle sale nel 2018.

Come riportato dalla fonte, infatti, pare che il cinecomic diretto da David Leitch, che ha visto nel cast anche Josh Brolin e Zazie Beetz, sia stato caricato integralmente su YouTube lo scorso 4 marzo e che sia rimasto a disposizione di tutti i fruitori del web, gratis, per ben 11 giorni. Prima che i Walt Disney Studios e i 20th Century Studios se ne accorgessero, bloccando lo streaming, il filmato ha raggiunto più di 750.000 visualizzazioni.

Considerate le stringenti politiche della piattaforma web 2.0 in merito al copyright, è davvero strano come Deadpool 2 sia riuscito a “sopravvivere” per 11 giorni sulla piattaforma senza essere “bloccato dall’interno”…

LEGGI ANCHE – Deadpool 2: Brad Pitt è Cable nei concept inediti

Deadpool è un personaggio molto amato, non solo dai lettori dei fumetti, e i primi due film sotto l’egida della Fox sono stati un vero successo al box office: non sorprende, dunque, che la Marvel abbia deciso di far proseguire le avventure di Wade Wilson sul grande schermo. La vera domanda adesso è un’altra: il film sarà vietato ai minori? Deadpool 3 rappresenterà ufficialmente il primo film R-rated dei Marvel Studios?

Vi ricordiamo che a confermare l’ingresso di Deadpool nel MCU era stato Alan Horn, presidente di Walt Disney Studios, durante il CinemaCon di Las Vegas, rassicurando il pubblico accorso al panel che presto arriverà un altro titolo della serie di film con Ryan Reynolds.