justice league mortal

Insieme a Superman Lives di Tim Burton, Justice League: Mortal è uno dei progetti mai realizzati che da sempre continuano ad affascinare gli appassionati di fumetti. Come sappiamo, il film doveva essere diretto da George Miller e avrebbe dovuto vedere nel cast – tra gli altri – anche Armie Hammer (Chiamami Col Tuo Nome) nei panni di Batman.

 

Nelle ultime ore il regista Ryan Unicomb, che sta lavorando ad un documentario sul backstage di Justice League: Mortal, ha condiviso attraverso il suo account Instagram uno scatto inedito che ci mostra la maschera (o una delle possibili maschere, come suggerito dallo stesso Unicomb) del Crociato di Gotham che Hammer avrebbe dovuto sfoggiare nel film.

Nella didascalia che ha accompagnato l’immagine, Ryan Unicomb ha scritto: “Dato che il mondo è in isolamento, penso che la comunità abbia bisogno di un’iniezione di ‘roba fica’. Ecco UNO dei cappucci di Armie Hammer da Justice League: Mortal.”

LEGGI ANCHE – Justice League Mortal: un doc sul film mai realizzato di George Miller

Proprio Armie Hammer ha di recente svelato in un’intervista che il suo Cavaliere Oscuro sarebbe stato ancora più dark delle altre versioni viste sul grande schermo:

Volevo che il personaggio fosse davvero dark. Anche nel look, che era un’idea di George, che rispecchiava quanto riportato nella sceneggiatura, e cioè quello che nessuno aveva mai raccontato prima: un uomo psicotico che sceglie di indossare un costume, tutto nero, e agisce di notte per combattere i criminali […] Bruce Wayne era la maschera che non avevamo mai visto veramente, un nevrotico e schizofrenico eroe borderline che non si fidava di nessuno, nemmeno dei membri della Justice League“.

Fonte: ScreenRant