Wonder Woman 1984

La Warner Bros. ha letteralmente scommesso, andando incontro all’ignoto, quando ha deciso di far uscire Tenet al cinema durante la scorsa estate, anche se il CEO Ann Sarnoff ha sempre sostenuto che lo studio è rimasto “molto soddisfatto” dal modo in cui il film di Christopher Nolan è stato accolto.

 

La maggior parte degli analisti ha definito la pellicola un colossale flop al botteghino, con il risultato che lo studio ha perso un film che – probabilmente – sarebbe stato un successo garantito in circostanze normali. “Christopher ha un enorme seguito, ovviamente negli Stati Uniti, ma i suoi altri film sono sempre stati sovraindicizzati anche all’estero”, ha spiegato Sarnoff a Variety. “E se pensiamo che a giugno, luglio, agosto, i mercati internazionali erano più molto aperti rispetto agli Stati Uniti, abbiamo avuto questo film fantastico che meritava davvero di essere sul grande schermo”.

Il CEO ha aggiunto che le vendite al botteghino ora sono una “maratona contro uno sprint”, osservando: “Ci stiamo avvicinando ai 350 milioni di dollari al botteghino a livello globale, il che è davvero buono durante una pandemia come questa, con oltre 50 milioni soltnato negli Stati Uniti.”

Nonostante la visione positiva di Sarnoff su Tenet, sembra che la Warner Bros. stia ancora adottando un approccio attendista con Wonder Woman 1984, attualmente programato per uscire in sala il giorno di Natale. Molti credono che sarà di nuovo posticipato, mentre altri sono convinti che una release in streaming o su HBO Max verrà annunciata a breve. “Si tratta davvero di come i cinema negli Stati Uniti continueranno a comportarsi e di come andrà l’andamento dei contagi”, ha detto Sarnoff in merito ai piani per il sequel DC. “Abbiamo ancora un po’ di tempo per capirlo”. Almeno per ora, quindi, un altro rinvio non sembra essere imminente.

Wonder Woman 1984 uscirà il 25 Dicembre 2020 in America e il 14 Gennaio 2021 in Italia. Il film è stato definito dal produttore Charles Roven un sequel “inusuale“, che poterà in scena lo stesso personaggio grazie al lavoro dello stesso team creativo e che seguirà gli eventi del precedente capitolo, ma che i fan non dovrebbero aspettarsi un seguito tradizionale definendolo “la prossima iterazione della supereroina”.

L’ordine cronologico del personaggio di Diana Prince è stato già rimescolato, essendo stata introdotta nell’era contemporanea di Batman v Superman: Dawn of Justice per poi tornare al vecchio secolo con Wonder Woman. Il sequel vedrà ancora Gal Gadot nei panni di Diana Prince opposta a Kristen Wiig, scelta per interpretare la villain Cheetah. Nel cast figureranno anche Chris Pine (volto del redivivo Steve Trevor) e Pedro Pascal (nei panni di Maxwell Lord).