Nella giornata di ieri è arrivata la notizia ufficiale che Amazon ha acquistato la MGM attraverso una fusione destinata ad entrare nella storia. In un articolo del New York Times, però, è stato rivelato che già nel 2016 stava per avvenire un altro enorme affare: pare infatti che all’epoca la Disney era pronta ad acquisire WarnerMedia.

Ciò significa che realtà quali Warner Bros., HBO e DC Entertainment sarebbero potuti finire sotto l’egida della Casa di Topolino, aprendo la porta ad un eventuale crossover tra gli universi Marvel e DC, con Kevin Feige a capo del potenziale progetto condiviso. Se fosse accaduto davvero, personaggi come Batman e Superman avrebbero potuto invadere le numerose attrazioni a tema Disney sparse in tutto il mondo, una prospettiva decisamente strabiliante.

“Nell’ottobre 2016, poco prima che Time Warner e AT&T annunciassero il loro accordo, Bob Iger, all’epoca a capo della Disney, chiamò Jeff Bewkes, il capo di Time Warner, secondo quanto riportato da due persone che erano a conoscenza di questi dettagli”, rivela il sito. “Il leader della Disney chiese a Bewkes se fosse interessato ad una possibile fusione. ‘È troppo tardi!’, gli disse Bewkes. C’era già dell’altro in cantiere. Così Iger gli fece gli auguri e riattaccò.”

“Più tardi, Iger ha chiamato un altro capo di un altro importante studio, nella speranza di concludere un nuovo accordo. Era Rupert Murdoch”. Così è nato l’accordo Disney/Fox, che tra le conseguenze più importanti ha visto finalmente il ritorno dei personaggi degli X-Men e dei Fantastici Quattro sotto il controllo dei Marvel Studios, che potranno finalmente aggiungerli al loro amatissimo franchise di successo.