Eternals

Il produttore di Eternals, Nate Moore, ha parlato del motivo per cui il film è più assimilabile a una storia di fantascienza che a un film di supereroi. Screen Rant ha visitato il set nel gennaio del 2020 nel suo ultimo giorno di riprese. Lì, la rivista on-line è stato in grado di intervistare alcuni membri del cast e della troupe, e Moore è stato tra questi.

 
 

Il produttore ha spiegato che il film si cimenta nel racconto dell’eternità, dell’immortalità, che è un aspetto interessante ma che viene raccontato meglio con il linguaggio dello sci-fi piuttosto che con quello dei cinecomic veri e propri. Questo non toglie che il film sia d’azione, sia divertente e coinvolgente e che sia in grado di appassionare i fan, ma per la produzione era un buon modo di ragionare sul post-Avengers.

Eternals, il film

Eternals, il terzo film della Fase Quattro dell’Universo Cinematografico Marvel diretto dalla regista vincitrice dell’Academy Award Chloé Zhao, arriverà il 3 novembre nelle sale italiane. Il film targato Marvel Studios Eternals presenta un nuovo team di supereroi dell’Universo Cinematografico Marvel: l’epica storia, che abbraccia migliaia di anni, mostra un gruppo di eroi immortali costretti a uscire dall’ombra per unirsi contro il più antico nemico dell’umanità, The Deviants.

Il cast del film comprende Richard Madden, che interpreta l’onnipotente Ikaris; Gemma Chan, che interpreta Sersi, amante dell’umanità; Kumail Nanjiani, che interpreta Kingo, dotato dei poteri del cosmo; Lauren Ridloff, che interpreta la velocissima Makkari; Brian Tyree Henry, che interpreta l’intelligente inventore Phastos; Salma Hayek, che interpreta la leader saggia e spirituale Ajak; Lia McHugh, che interpreta Sprite, eternamente giovane e al tempo stesso piena di saggezza; Don Lee, che interpreta il potente Gilgamesh; Barry Keoghan, che interpreta il solitario Druig; e Angelina Jolie, che veste i panni dell’impetuosa guerriera Thena. Kit Harington interpreta Dane Whitman.