Il Daily Mail ha condiviso online una serie di nuove immagini dal set allestito in Scozia di Indiana Jones 5. Le immagini ci mostrano chiaramente Harrison Ford ancora una volta nei panni dell’iconico archeologo, ma confermano anche la presenza nel cast del film di un attore non ancora annunciato ufficialmente.

Negli scatti, infatti, insieme a Ford vediamo anche Toby Jones, l’attore britannico noto per il ruolo di Arnim Zola nel MCU, ma anche per aver prestato la voce al personaggio di Dobby in Harry Potter e la camera dei segretiJones ha interpretato Truman Capote nel film Infamous – Una pessima reputazione e ha anche preso parte al film Il racconto dei racconti di Matteo Garrone.

Al momento non sappiamo quale ruolo avrà Jones nel film, ma dalla foto si intuisce che dovrebbe trattarsi di un alleato di Indy, forse la sua nuova spalla. Un altro aspetto interessante delle foto diffuse dal Daily Mail è che Harrison Ford sfoggia dei puntini neri sul volto: quei puntini vengono tradizionalmente impiegati per permettere agli artisti degli effetti visivi, in fase di post-produzione, di ringiovanire gli attori, a conferma che in Indiana Jones 5 il celebre attore verrà sottoposto all’ormai ben nota pratica del de-aging.

Sulla trama del quinto capitolo del franchise, che dovrebbe essere l’ultimo, sappiamo ancora molto poco. Le riprese del film dovrebbero terminare il prossimo ottobre e toccare anche l’Italia, in particolare la Sicilia. Al momento gli unici membri del cast confermati, oltre Ford, sono le new entry Mads Mikkelsen, Phoebe Waller-Bridge e l’attore tedesco Thomas Kretschmann.

Cosa sappiamo di Indiana Jones 5

James Mangold (Logan – The Wolverine) sarà il regista di Indiana Jones 5 al posto di Steven Spielberg, che invece aveva diretto tutti gli altri capitoli precedenti della saga. A bordo del progetto torna invece John Williams, già compositore dell’iconica colonna sonora che accompagna il personaggio da 40 anni. Nel cast, oltre a Harrison Ford, ci sarà anche Phoebe Waller-Bridge. Le riprese dovrebbe partire in primavera.

Prima dell’ingaggio di Mangold, la sceneggiatura era stata affidata a David Koepp,  he ha poi lasciato il progetto insieme a Spielberg. Prima di Koepp, anche Jonathan Kasdan (figlio dello sceneggiatore de I predatori dell’arca perduta, Lawrence Kasdan) aveva messo le mani sullo script. L’uscita nelle sale del film è già stata posticipata diverse volte: inizialmente previsto per il 19 Luglio 2019, il film è stato rinviato prima al 10 Luglio 2020, poi al 9 Luglio 2021 e infine al 29 Luglio 2022.