Lo scorso luglio, il regista David Ayer aveva condiviso attraverso i suoi profili social una lunga lettera di sfogo a proposito di Suicide Squad e della versione originale del cinecomic che non abbiamo mai visto al cinema (e ribattezzata Ayer Cut sulla scia della Snyder Cut di Justice League).

 

Sembrava che con quella lettera il regista avesse finalmente messo un punto sull’intera vicenda, anche perché la Warner Bros. ha più volte ribadito di non essere interessata ad impegnarsi in un’operazione simile a quella messa in piedi per la distribuzione del taglio originale del cinecomic di Zack Snyder. Tuttavia, sembra che Ayer non sia ancora pronto a lasciarsi definitivamente alle spalle quell’esperienza…

Di recente, infatti, attraverso le storie di Instagram, il regista è tornato a condividere due nuovi scatti, uno dei quali è chiaramente tratto dalla “sua” versione di Suicide Squad, in cui è possibile vedere il Joker di Jared Leto circondato da coltelli, pistole e altre tipologie di armi, che insieme formano una sorta di cerchio perfetto (e che ricorda un momento presente anche nella versione cinematografica).

L’altro scatto, invece, che sembra tratto piuttosto da un momento dal dietro le quinte, ci mostra il Sacerdote dalla testa di capra, un membro della banda del Clown Principe del Crimine che ha aiuto il supercriminale ad evadere dall’Arkham Asylum, quando ha rapito la dottoressa Harleen Quinzel e l’ha trasformata in una sorta di versione ancora più distorta di se stesso, ossia Harley Quinn.

Clicca qui per vedere il post originale

La famigerata “versione originale” di Suicide Squad

Negli corsi degli anni, David Ayer ha parlato più e più volte del fatto che il film Suicide Squad arrivato nelle sale non era la versione che lui aveva inizialmente pianificato, con la Warner Bros. che, sulla scia del malcontento generato da Batman v Superman: Dawn of Justice, è intervenuta pesantemente durante la post-produzione per alleggerire i toni del film ed evitare che anche l’opera di Ayer venisse percepita come eccessivamente cupa.

Sulla scia della campagna lanciata dai fan di Zack Snyder per la release del suo taglio di Justice League (campagna che è riuscita a portare all’effettiva distribuzione del film), Ayer ha incoraggiato i fan a fare lo stesso nei confronti della sua versione di Suicide Squad, con alcuni che hanno effettivamente cercato di promuovere la causa. Da allora, la Warner Bros. ha specificato che lo studio non ha intenzione di distribuire la Ayer Cut.