L’Uomo d’Acciaio: Warner Bros. non ha permesso a Zack Snyder di usare il tema di Superman di John Williams

L'artista dello storyboard di Man of Steel Jay Oliva ha rivelato che Zack Snyder sperava di utilizzare il classico tema di Superman di John Williams nel film del 2013, ma alla fine è stato costretto a seguire una strada diversa...

-

Nonostante siano passati molti anni dal film L’Uomo d’Acciaio e ormai Zack Snyder è uscito definitivamente dal DCEU, continuano ad arrivare notizie in merito al suo percorso all’interno di quell’universo. Su Zack Snyder si può dire tutto quello che si vuole ma non che non sia un grande fan della DC Comics e della sua storia. Il regista ha dimostrato di avere un gusto particolarmente oscuro dato che ha adattato le storie con maggiore cupezza al cinema, come ad esempio in Batman v Superman: Dawn of Justice fortemente ispirato da Il ritorno del cavaliere oscuro. Tuttavia non si può certo dire che con L’Uomo d’Acciaio non abbia introdotto chiaramente il concetto di SPERANZA.

Ebbene, oggi un nuovo retroscena sulla gestazione del reboot di Superman è emerso dalle ceneri e a farlo è stato l’artista dello storyboard de L’Uomo d’Acciaio Jay Oliva che  recentemente ha risposto a una domanda di un fan sui social media in merito proprio al tema musicale del film: “Sia io che Zack adoravamo quel tema, ma lo studio non ci ha permesso di usarlo perché volevano qualcosa di nuovo per questo Superman. Si è rivelata una buona cosa perché il tema [di Hans Zimmer] era perfetto”.

Come sottolinea Oliva, questa è stata davvero un’ottima decisione da parte della Warner Bros. (per una volta). Il regista caduto in disgrazia Bryan Singer aveva già utilizzato il tema di Williams in Superman Returns quando ha tentato di realizzare un sequel dei film classici con Christopher Reeve. Nonostante una seria interpretazione di Brandon Routh, quel film ha deluso su più fronti, quindi un nuovo inizio è stato sicuramente per il meglio con Man of Steel.

Il tema di Superman di Zimmer si è rivelato a dir poco epico e un brano musicale di cui abbiamo sentito molto parlare negli ultimi dieci anni dall’uscita del film. Sfortunatamente, non c’è ancora alcuna indicazione che la Warner Bros. Discovery abbia intenzione di andare avanti con un sequel de L’Uomo d’Acciaio con protagonista Henry Cavill, e le voci secondo cui l’attore si sta dirigendo verso l’MCU persistono. 

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Resurrected spiegazione finale

Resurrected: la spiegazione del finale del film horror

Una tipologia di opere tanto recente quanto apprezzata è quella del screenlife film (o first person shot), in cui lo schermo cinematografico diventa lo...
- Pubblicità -