Ben Affleck e Matt Damon
- Pubblicità -

In vista dell’uscita dell’atteso Air, il 6 aprile, Ben Affleck e Matt Damon, hanno spiegato com’è stato per Affleck dirigere finalmente Damon in un progetto cinematografico. Come noto, i due sono amici sin da quando erano ragazzi e insieme hannno anche vinto l’Oscar per la miglior sceneggiatura originale nel 1998 per il film Will Hunting – Genio ribelle. Il loro nuovo progetto collaborativo, Air, è un film biografico sul venditore di scarpe Nike Sonny Vaccario (Damon), che mira ad ottenere un accordo promozionale con il debuttante Michael Jordan prima che diventi una leggenda. Affleck, oltre a dirigere il film, recita anche nei panni dell’uomo d’affari Phil Knight.

Durante una recente intervista, i due amici hanno commentato l’esperienza di aver finalmente trovato l’occasione in cui Affleck dirigere Damon per la prima volta. Scherzando tra loro, gli attori hanno discusso di come il loro lavoro su Air sia stato lo stesso di ogni altra volta in cui la coppia aveva collaborato precedentemente. “Abbiamo fatto diverse recite al liceo in cui lui diceva: “Amico, penso che dovresti farlo così”. – afferma Damon – “Mi ha diretto per qualcosa come quarant’anni. Onestamente, è stata una specie di progressione naturale. Abbiamo scritto un sacco di film, prodotto e recitato insieme per così tanti anni e decenni, quindi non è stato diverso lavorare in questo modo“.

Abbiamo ricevuto spesso questa domanda, continuo a pensare: “Avrebbe dovuto essere diverso?” Perché sembrava esattamente lo stesso di sempre. – spiega poi Affleck – E ciò che è stato davvero meraviglioso è che è stato così bello lavorare insieme, è stata una specie di sensazione del tipo “Dai, va tutto bene, amo gli attori, ti voglio bene, andrà tutto bene, tutti, prendetevi tutto il tempo che volete, fate quello che dovete fare e fatevi rispettare”, e in un certo senso diffondere quell’energia“. Alla luce di ciò, non resta che attendere dunque l’arrivo in sala di Air, per ritrovare i due amici insieme sul grande schermo.

Fonte: ScreenRant

- Pubblicità -