Jamie Foxx parla per la prima volta dal suo ricovero

-

Jamie Foxx ha parlato per la prima volta dalla sua “complicazione medica” ad aprile, e ha  ringraziato fan e amici in un video. Jamie Foxx è stato ricoverato per la prima volta il 12 aprile dopo aver sofferto di quella che la sua famiglia ha descritto come una “complicanza medica”. Sebbene si sappia poco su ciò che è accaduto, si dice che Foxx stesse comunicando con la sua famiglia al momento del suo ricovero.

Foxx ha ringraziato i fan e gli amici per avergli augurato ogni bene

In un video di tre minuti pubblicato sul suo account Instagram ufficiale, Jamie Foxx ha ringraziato tutti per gli auguri e l’amore ricevuto. L’attore ha spiegato che non ha fornito un aggiornamento prima perché non voleva che la gente lo vedesse nello stato in cui era.

So che molte persone stavano aspettando o volevano ricevere aggiornamenti, ma ad essere onesto con te, non volevo che tu mi vedessi così, amico“, ha detto Foxx. “Voglio che tu mi veda ridere, divertirmi, festeggiare, scherzare, fare un film, uno spettacolo televisivo. Non volevo che tu mi vedessi con i tubi che fuoriescono da me e cerchi di capire se ce l’avrei fatta”. Jamie Foxx ha continuato lodando la sua famiglia per il loro ruolo nella sua guarigione, in particolare sua sorella minore, Deidra Dixon, e sua figlia, Corinne Foxx, per averlo protetto mentre guariva.

A loro, a Dio, a un sacco di grandi medici, posso lasciarti questo video”, ha detto Foxx. “Non posso dirti quanto sia bello avere la tua famiglia che entra in azione in questo modo, e sai tutti che l’hanno tenuto privato, non hanno lasciato uscire nulla, mi hanno protetto, ed è quello che spero che tutti possano avere in momenti come questi“. Jamie Foxx ha anche affermato di sapere che la sua assenza e la mancanza di commenti hanno portato a un sacco di speculazioni su ciò che gli è successo. Nel video, ha scherzato sul fatto che non era diventato cieco e non era paralizzato, muovendo gli occhi e le braccia in modo scherzoso per mostrare che stava bene. Tuttavia, ha detto che è andato “all’inferno e ritorno” e che la sua strada per il recupero presentava “alcune buche“, ma che “sta tornando” e “è in grado di lavorare“.

Ha concluso il video professando ancora una volta il suo amore per coloro che gli hanno augurato ogni bene e ha detto che spera che la gente lo ricordi per i film che fa – buoni e cattivi -, le canzoni che canta e le battute che fa. “Come puoi vedere, gli occhi funzionano, gli occhi funzionano bene”, ha detto Foxx. “Non sono paralizzato, ma… sono andato all’inferno e sono tornato indietro, e anche la mia strada verso la guarigione ha avuto delle buche. Ma sto tornando e sono in grado di lavorare… amo tutti e amo tutto l’amore che ho avuto… se d’ora in poi mi vedi fuori e ogni tanto scoppio a piangere, è solo perché è stata dura, amico. Ero malato, amico. Ma ora ho le gambe sotto di me, quindi mi accompagnerai fuori”.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jamie Foxx (@iamjamiefoxx)

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

The Acolyte - episodio 5-Easter Eggs

The Acolyte, finale di stagione: cosa è successo?

Il finale di stagione di The Acolyte: La Seguace parte da dove è finito l'episodio 6; Osha indossa l'elmo dello Straniero, ma sembra che stia...
- Pubblicità -